Noel Gallagher punzecchia Liam: “Boris Johnson è più divertente di mio fratello”

Noel aggiunge: "In ogni caso Liam lo batte sull'aspetto"

Ancora una volta Noel Gallagher punzecchia Liam, questa volta senza insulti espliciti ma con una battuta che tuttavia asperge ancora veleno tra i due ex Oasis. A questo giro il frontman degli High Flying Birds, durante un’intervista rilasciata al Daily Star, ha scelto un paragone con il primo ministro del Regno Unito nonché leader del Partito Conservatore britannico Boris Johnson.

Con una sottile ironia Noel ha affermato: “Direi che Boris è più divertente di mio fratello. Il suo uso della lingua inglese è nettamente superiore”, anche se: Liam è chiaramente migliore nell’aspetto, ma in ogni caso non andrei d’accordo con nessuno dei due”.

Nel resto dell’intervista Noel ha definito estenuante la guerra fredda che da anni incendia il rapporto con suo fratello, specialmente dopo la fine degli Oasis per la quale Liam si dimostra sempre sofferente. Lo ha riportato, anche se sotto metafora, nel brano One Of Us dall’ultimo album Why Me? Why Not, ma soprattutto nei continui tentativi di mettere la parola “fine” alla separazione della band. Dopo aver proposto di offrire da bere per un eventuale incontro chiarificatore, Liam ha anche ironizzato sul suo futuro da premier, ipotizzando di convertire in legge una reunion degli Oasis.

Noel, invece, ha sempre declinato. A chiare lettere aveva riferito di preferire la vita di un busker di strada e le reazioni di Liam, talvolta, sono uscite dal seminato. In un’occasione, infatti, aveva minacciato la moglie di Noel, e proprio a questo episodio fa riferimento il maggiore dei Gallagher nella sua intervista a Daily Star: “Ha insultato mia moglie pur non avendo mai avuto a che fare con lei, in più ha minacciato i miei figli”.

Why Me? Why Not. (Deluxe Edt.+3 Tracks)
  • Why Me? Why Not
  • Liam Gallagher

A quel punto, seppur bizzarro, si ricorda proposta di Liam di partecipare al suo matrimonio, un incontro fortemente voluto dalla madre dei due. Per l’occasione Liam aveva detto: “Mia madre è categorica, mi ha detto: ‘Devi invitarli (Noel e la moglie, ndr)’. Probabilmente non verranno, ma ci proviamo”.

La guerra di parole tra i due, in ogni caso, non sembra spegnersi. Quando si parla degli Oasis, specialmente, i Gallagher si fanno feroci e Liam coglie ogni opportunità per accusare Noel di esser stato la causa dello scioglimento della band. Per Noel, in ogni caso, un ritorno sulle scene della band è artisticamente insensata in quanto, come egli stesso afferma, è impossibile dimenticare tutti i problemi personali con suo fratello Liam e rimettere in piedi la macchina Oasis scatenerebbe conflitti ancora più accesi.

L’unica apertura di Noel verso la sua ex band è stato l’assenso a un possibile musical, una possibilità per la quale Liam, con il solito atteggiamento provocatorio, ha risposto proponendo il finale: “Il fratellino divide la band”.

Ancora oggi la squadra di Definitely Maybe è motivo di nostalgia anche tra i colleghi mainstream: Taylor Hawkins dei Foo Fighters, ad esempio, aveva proposto una petizione per far ritornare sulle scene gli Oasis di cui è grande fan al punto di conservare una loro fotografia nel suo drumset.

Oggi Noel Gallagher punzecchia Liam, e ci aspettiamo una nuova replica da parte del più giovane dei fratelli, a colpi di tweet.

Per restare sempre aggiornato, aggiungi ai tuoi contatti su smartphone il numero 3770203990 e invia un messaggio WhatsApp con testo “NEWS”. Il servizio è completamente gratuito! In qualsiasi momento sarà possibile disdirlo inviando un messaggio con testo “STOP NEWS” allo stesso numero.
Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.