Verdiana Paolucci

Multilingue, multitasking, cinefila e serie tv.

Verdiana Paolucci è giornalista pubblicista dal 2017, iscritta all’Ordine regionale del Lazio. Vive e divora film e serie tv di ogni genere e in ogni lingua. Cresciuta guardando Buffy, Friends e Dawson’s Creek, Totò e Alberto Sordi, continua ad interessarsi alle serie tv e al cinema per passione, esplorando sempre nuove forme d’espressione. Telefilm dipendente, amante degli animali e della natura.

Ha una laurea in Lingue e culture del mondo moderno e una specialistica in Editoria, multimedialità e giornalismo. In quinta elementare ha indossato un burqa e da allora si è interessata alla cultura islamica; all’università ha studiato arabo e dialetto palestinese.

Scrive per lavoro, per diletto e per evasione. Nel tempo libero legge molto e sogna di essere la protagonista di uno dei romanzi di Jane Austen. Ama i period drama e ha nostalgia di epoche mai vissute.

Verdiana Paolucci

Multilingue, multitasking, cinefila e serie tv.

Verdiana Paolucci è giornalista pubblicista dal 2017, iscritta all’Ordine regionale del Lazio. Vive e divora film e serie tv di ogni genere e in ogni lingua. Cresciuta guardando Buffy, Friends e Dawson’s Creek, Totò e Alberto Sordi, continua ad interessarsi alle serie tv e al cinema per passione, esplorando sempre nuove forme d’espressione. Telefilm dipendente, amante degli animali e della natura.

Ha una laurea in Lingue e culture del mondo moderno e una specialistica in Editoria, multimedialità e giornalismo. In quinta elementare ha indossato un burqa e da allora si è interessata alla cultura islamica; all’università ha studiato arabo e dialetto palestinese.

Scrive per lavoro, per diletto e per evasione. Nel tempo libero legge molto e sogna di essere la protagonista di uno dei romanzi di Jane Austen. Ama i period drama e ha nostalgia di epoche mai vissute.