Tutto su Apple TV+: data di lancio, costi, dispositivi e serie tv disponibili

Ecco un riepilogo di tutte le informazioni utili in attesa del lancio della piattaforma che promette di dar battaglia a Netflix e Prime Video

3
CONDIVISIONI

Manca pochissimo al lancio di Apple TV+ e della sua prima ondata di produzioni originali on demand. La piattaforma dell’azienda di Cupertino debutta il primo novembre, pronta a dar battaglia a Netflix e Amazon Prime Video con un catalogo a dir poco invidiabile e prezzi concorrenziali. Chiariamoci le idee sui costi, i dispositivi compatibili e le serie tv presenti in catalogo riepilogando tutte le informazioni a nostra disposizione.

Quanto costa l’abbonamento a Apple TV+

I nuovi abbonati ad Apple TV+ possono familiarizzare con la piattaforma sfruttando un periodo di prova gratuito di 7 giorni, in seguito ai quali scatta un costo mensile di 4,99€. Non ci sono vincoli, dunque è possibile interrompere e fa ripartire l’abbonamento in qualsiasi momento. Chi ha acquistato un dispositivo Apple – qualsiasi modello di iPhone, iPad, iPod Touch o Mac – dopo il primo settembre può invece approfittare di una ghiottissima offerta: un anno di Apple TV+ gratis dalla data di attivazione dell’opzione. Il risparmio ammonta a poco meno di 60€.

Come e dove guardare Apple TV+

Secondo quanto riportato sul sito ufficiale, la compatibilità di Apple TV+ non si limita ai dispositivi Apple. Gli abbonati possono guardare i contenuti della piattaforma sia online sia offline, on demand e senza pubblicità sull’app Apple TV preinstallata su iPhone, iPad, Apple TV e iPod Touch, mentre bisogna attendere ancora per i Mac con macOS Catalina. L’app Apple TV è disponibile anche su alcune smart tv Samsung e sulla piattaforma Amazon Fire TV, mentre si resta in attesa di aggiornamenti per i dispositivi e le piattaforme LG, Roku, Soni e VIZIO. Questa è un’ottima prospettiva per chiunque non possieda un dispositivo Apple ma voglia comunque godere dei contenuti originali della piattaforma a un prezzo così conveniente.

Le serie tv su Apple TV+

L’intenzione dell’azienda è lanciare un sostanzioso blocco di produzioni originali già al debutto, per poi arricchire il catalogo con almeno un nuovo titolo al mese. Ecco le serie tv in arrivo su Apple TV+ il primo novembre.

The Morning Show

The Morning Show è uno dei titoli di punta del catalogo di Apple TV+. Il trailer pubblicato nei mesi scorsi anticipa l’ambientazione in uno show mattutino americano. In apertura il personaggio principale, Alex Levy (interpretata da Jennifer Aniston), si vede costretto ad affrontare le conseguenze del licenziamento del suo co-conduttore, Mitch Kessler (Steve Carell), in seguito ad alcune accuse di molestie sessuali. Il generale clima di subbuglio favorisce l’ascesa di nuove figure all’interno della redazione, tra cui quella della nuova conduttrice interpretata da Reese Witherspoon.

Il resto del cast comprende Billy Crudrup, Mark Duplass, Gugu Mbatha-Raw, Karen Pittman, Bell Powley, Janina Gavankar, Desean K. Terry, Jack Davenport e Nestor Carbonell.

See

La colossale produzione originale See è ambientata in un futuro lontano in cui la razza umana ha perso la vista e si ritrova costretta a trovare nuovi modi di interagire, costruire, cacciare e, più in generale, sopravvivere. Su questo sfondo si svolgono le avventure di Baba Voss (Jason Momoa), guerriero cieco i cui figli gemelli sono tuttavia dotati dotati della vista. La notizia della nascita di bambini non ciechi cattura l’attenzione di una cinica regina (Sylvia Hoeks), la quale fa di tutto per impossessarsene. Baba Voss deve quindi affidarsi al suo istinto e all’aiuto dei compagni per scongiurare il pericolo e sbarazzarsi una volta per tutte della regina e dei suoi seguaci.

Tra gli interpreti della serie anche Alfre Woodard, Hera Hilmar, Christian Camargo, Archie Madekwe, Nesta Cooper, Yadira Guevara-Prip, Mojean Aria.

Dickinson

Apple TV+ si prepara al debutto anche con Dickinson, dramedy volutamente anacronistica con Hailee Steinfeld nei panni della poetessa Emily Dickinson. L’ambientazione riflette il periodo storico in cui l’artista è vissuta, ma il tono e la sensibilità promettono di essere moderni. Secondo quanto reso noto dalla stessa piattaforma, Dickinson punta a portare gli spettatori nel mondo di Emily per esplorare con audacia i limiti della società, dei generi e della famiglia. Il punto di vista è quello di una giovane irrequieta e desiderosa di sfuggire ai canoni restrittivi del proprio tempo. Il trailer di Dickinson mostra infatti una Emily immersa in un’atmosfera moderna e contraddistinta da uno spirito indomito.

Gli interpreti principali della serie sono Hailee Steinfeld, Jane Krakowski, Toby Huss, Anna Baryshnikov, Ella Hunt, Adrian Enscoe. Quelli ricorrenti sono Matt Lauria, Gus Halper, Gus Birney, Sophie Zucker, Allegra Heart, Kevin Yee, Chinaza Uche, Samuel Farnsworth.

For All Mankind

For All Mankind si rivolge agli appassionati del genere drammatico-fantascientifico con una serie in cui si altera il corso della storia e si osserva cosa sarebbe successo se la corsa allo spazio delle grandi potenze non fosse mai terminata. In questo scenario è l’Unione Sovietica a battere gli Stati Uniti portando a compimento il primo allunaggio della storia. L’evento viene etichettato come Luna Rossa e, pur creando scompiglio nella NASA, convince il team coinvolto nel progetto a programmare un secondo tentativo. Il loro obiettivo è dimostrare agli storici avversari di non voler abbandonare la speranza.

Il cast principale della serie è composto da Joel Kinnaman, Michael Dorman, Wrenn Schmidt, Sarah Jones, Shantel VanSanten, Jodi Balfour. Gli interpreti ricorrenti sono Tait Blaum, Arturo Del Puerto, Noah Harpster, Krys Marshall, Tracy Mulholland, Dave Power, Mason Thames, Olivia Trujillo, Sonya Walger. Le figure storiche hanno i volti di Chris Agos, Matt Battaglia, Chris Bauer, Jeff Branson, Dan Donohue, Colm Feore, Ryan Kennedy, Eric Ladin, Steven Pritchard, Rebecca Wisocky.

Helpster, Ghostwriter e Snoopy in Space

Apple TV+ lancia inoltre due produzioni dedicate a tutta la famiglia, e in particolare ai più piccoli. Helpsters è una serie tv in cui ciascun episodio presenta un problema e una squadra di simpatici mostri ha il compito di provare a risolverlo. Ghostwriter, invece, è rivolto agli adolescenti e racconta ciò che succede quando un fantasma libera dei personaggi letterari nel mondo reale. In particolare osserva il modo in cui un gruppo di ragazzi deve cercare di risolvere il mistero che aleggia intorno alla vicenda. Snoopy in Space, infine, è una serie in cui l’omonimo protagonista si accoda coi Peanuts a una gita alla NASA e viene scelto per una prestigiosa missione nello spazio, coronando così il sogno di diventare un astronauta.

Le uscite di novembre di Apple TV+ terminano con il film The Elephant Queen e gli show di Oprah Winfrey. Per ciascuna serie tv l’azienda ha in mente di pubblicare tre episodi al lancio e proseguire con un episodio a settimana. Non si sa ancora per quali titoli sia prevista una pubblicazione unica in stile Netflix o Prime Video.

Le uscite dei prossimi mesi comprendono Servant, Little America, The Banker, Hala e Truth be Told con Octavia Spencer e Aaron Paul, di cui è stato pubblicato il trailer poche settimane fa.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.