Maggie Civantos nel finale de Le Ragazze del Centralino e l’omaggio di Netflix all’ultima “Chica del Cable” (video)

Le Ragazze del Centralino è terminata col cameo di Maggie Civantos nell'ultimo episodio della serie e l'omaggio di Netflix all'ultima centralinista spagnola

La sorpresa di rivedere Maggie Civantos nell’ultimo episodio de Le Ragazze del Centralino è l’unica nota agrodolce di un finale estremamente drammatico.

SPOILER!

L’attrice che ha lasciato la serie al termine della quarta stagione, con la morte del suo personaggio, è tornata nei panni di Angeles per un’ultima apparizione nella serie, partecipando all’addio corale delle centraliniste al pubblico.

Un cameo brevissimo, riservato all’ultima scena in assoluto dell’ultimo episodio de Le Ragazze del Centralino, che con la sua sesta parte è terminata dopo quattro anni in cui ha rappresentato la serie pioniera dell’impegno produttivo di Netflix in Spagna.

La serie dedicata alle centraliniste della Compagnia telefonica nazionale di Madrid, le indomite Lidia, Marga, Carlota, Oscar e Angeles, si è congedata dal pubblico con un finale brutale e fortemente emotivo (qui la nostra recensione). A renderlo tale anche quella scena finale che ha visto le protagoniste nuovamente riunite dopo la loro morte (che non viene mostrata ma è ampiamente sottintesa), con l’apparizione della già defunta Angeles, interpretata per quattro stagioni dall’attrice di Vis a Vis Maggie Civantos.

L’ultima scena in assoluto del tragico finale de Le Ragazze del Centralino è una metafora della loro eredità, del lascito delle loro vite votate al sacrificio in nome della libertà. Lidia, Marga, Carlota, Oscar e Ángeles appaiono tutte insieme con le loro uniformi da centraliniste nella Compagnia dei Telefoni di Madrid, impegnate a far funzionare le telecomunicazioni come nelle prime stagioni. La serie non ha mostrato l’esecuzione delle protagoniste (annunciata in una precedente scena) lasciando la loro fine all’immaginazione del pubblico, e ha voluto così rappresentare l’epilogo tragico riservato alle quattro eroine sublimandolo in un ideale ricongiungimento delle “ragazze”. A quel punto, con tutte le cinque protagoniste insieme, Lidia rompe la quarta parete per comunicare direttamente con il telespettatore e ricordargli che “Saremo sempre le ragazze del centralino (“Siempre seremos las chicas del cable”), per citare il titolo della serie.

Per celebrare la conclusione della sua prima produzione spagnola, Netflix ha fatto le cose in grande: la società ha regalato all’ultima “ragazza del centralino” Magdalena Martin – colei che nel 1988 ha realizzato l’ultima telefonata con un collegamento manuale in un paesino dell’Andalusia, Polopos – una riproduzione dell’impianto di trasmissione delle chiamate gestito dalle cosiddette “chicas del cable”.

L’omaggio di Netflix all’ultima centralinista di Spagna

L’emozionante omaggio è stato raccontato in un video a cui ha partecipato, con un messaggio audio, anche la protagonista della serie Blanca Suarez.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.