Ci sarà Don Matteo 13? I fan non sono pronti a dire addio a Terence Hill (e non sono gli unici)

I fan non sono pronti a dire addio al parroco interpretato da Terence Hill e neanche la città di Spoleto, che avanza l'ipotesi di Don Matteo 13

1358
CONDIVISIONI

La fine non esiste per uno dei prodotti più longevi di casa Rai. Mentre fervono le riprese della dodicesima e ultima stagione, avanza l’ipotesi di Don Matteo 13. TuttoOggi.Info, quotidiano online della regione Umbria, riferisce che l’assessore Ada Urbani, in accordo con il comune, sarebbe intenzionata ad ospitare un altro ciclo di episodi con protagonista il parroco più famoso d’Italia.

I fan e gli abitanti di Spoleto, ormai abituati alla presenza della troupe di Don Matteo, non sono pronti a salutare definitivamente la serie, che concluderà le riprese in città tra qualche giorno, cioè a fine ottobre. La dodicesima stagione è infatti prevista per inizio 2020, una data importante poiché coincide con il ventennale dal suo debutto televisivo. Secondo quanto scrive il quotidiano online, gli organizzatori della manifestazione Dolci d’Italia, che avrà luogo dall’1 al 3 novembre alla Sala Fiume di Palazzo Donini a Perugia starebbero cercando di coinvolgere la troupe della fiction a presenziare così da salutarli prima del loro addio.

La Urbani ha spiegato inoltre che non è detta l’ultima parola: per Don Matteo non è ancora giunto il momento di appendere la toga al muro. “Ad inizio anno era certo che la dodicesima stagione sarebbe stata l’ultima. Ma poi abbiamo parlato con la produzione e lo stiamo ancora facendo. E chissà che anche l’anno prossimo…” ha concluso, restando vaga.

Si esclude l’ipotesi di realizzare una serie/spin-off su un giovane Don Matteo, come già accaduto al commissario Montalbano, personaggio creato dalla penna di Andrea Camilleri, a cui la Rai ha dedicato un ciclo di storie. Scartata anche l’ipotesi di sostituire il buon vecchio parroco di Spoleto con un altro, come avvenuto per un’altra produzione Lux Vide, Un Passo dal Cielo, con Daniele Liotti subentrato a partire dalla quarta stagione al posto di Terence Hill.

Per prepararsi al suo (presunto?) addio, Don Matteo 12 ospiterà alcune guest star, tra cui l’atteso ritorno di Simone Montedori nei panni del Capitano Tommasi – la cui presenza è però limitata a un singolo episodio, come svelato dallo stesso attore. Meglio di niente. Si vocifera anche la presenza di Carlo Conti, già apparso nella serie nei panni di se stesso, così come Belen Rodriguez e Stefano De Martino. Insomma Don Matteo ha ancora molte storie da raccontare, e forse è ancora troppo presto per rinunciare a una delle fiction che ha regalato successo internazionale al made in Italy.

La Urbani ha infine ironizzato sulla “competizione” con suor Angela, interpretata brillantemente dall’attrice Elena Sofia Ricci nella serie Che Dio ci Aiuti (giunta alla sua sesta stagione), ambientata in parte ad Assisi, che potrebbe sostenere la causa spoletina per promuovere Don Matteo 13. “Con Assisi non c’è concorrenza. Sapete che la sindaca di Assisi è venuta a Spoleto per vedere come si gira Don Matteo”. Che sia l’inizio di una collaborazione che possa concretizzarsi con un crossover televisivo tra Don Matteo e Suor Angela?

Ai fan dell’amata serie Rai non resta che attendere ulteriori sviluppi su Don Matteo 13. E chissà se proprio questo numero, ritenuto sfortunato, possa invece ribaltare la situazione.

Commenti (2):
Betta

Altro che sfortunato! Ai miei tempi, il tredici rappresentava la vincita alla schedina del totocalcio! Un modo di dire che aveva sostituito il più vecchio “trovare l’America”.
Quindi, famolo sto tredici di Don Matteo!

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.