Una reunion degli NSYNC come quartetto, senza Justin Timberlake, è all’orizzonte dopo il Coachella 2019

Dopo l'esibizione al Coachella con Ariana Grande si pensa ad una reunion degli NSYNC come quartetto, senza Justin Timberlake

2
CONDIVISIONI

Dopo il ritorno sul palco con Ariana Grande per il Coachella 2019, potrebbe arrivare una vera reunion degli NSYNC come quartetto, senza Justin Timberlake.

L’ipotesi è tornata alla ribalta dopo che il 14 aprile scorso JC Chasez, Lance Bass, Chris Kirkpatrick e Joey Fatone si sono uniti alla Grande per eseguire, durante il suo primo show al Coachella, Break Up with Your Girlfriend, I’m Bored e il loro tormentone Tearin’ Up My Heart.

Il riscontro è stato talmente positivo che, secondo Billboard, il gruppo sta pensando ad un ritorno sulle scene con un progetto ben più corposo, sfruttando l’effetto nostalgia innescato dalle tante reunion degli ultimi anni, dai Backstreet Boys ai Take That alle Spice Girls passando per i Jonas Brothers.

Fonti vicine al gruppo sostengono che, sebbene non ci siano ancora piani ben definiti, l’apparizione a sorpresa al Coachella, la prima senza Timberlake da quando il gruppo si è sciolto nel 2002, sarebbe stato un test riuscitissimo di quanto il gruppo sia ancora capace di catalizzare l’attenzione del pubblico esibendosi su un palco.

Billboard sottolinea che i rappresentanti degli NSYNC e di Timberlake non hanno risposto alle richieste di commenti su questa ipotesi di reunion, ma una fonte dell’industria discografica parla di una “fame di nostalgia per il grande pop, soprattutto per la generazione che è cresciuta con loro, che ora sono mamme e papà“, dunque sarebbe il momento giusto” per una reunion degli NSYNC. “Ci sono offerte“, afferma una fonte vicina agli NSYNC secondo Variety, che aggiunge come l’idea di un tour di reunion in una formazione a quattro esistesse già prima dell’invito al Coachella, rivelatosi un utile test.

Anche Brad Wavra di Live Nation, che è stato il promotore degli NSYNC tra la fine degli anni ’90 e l’inizio degli anni 2000 promuove il quartetto: “Non si può negare il talento di Justin, ma tutti e quattro insieme lo hanno dimostrato [a Coachella]: la musica suonava alla grande, sembravano fantastici, la risposta dei fan era eccezionale e penso che sarebbe stato lo stesso in tutta l’America” ha dichiarato dopo l’esibizione con la Grande.

Tra i gruppi pop di maggior successo di tutti i tempi con quasi trenta milioni di copie vendute, gli NSYNC sono spariti dalle scene quando Justin Timberlake ha iniziato a perseguire la sua carriera da solista con il film del 2002 Justified cui ha fatto seguito un percorso discografico autonomo. Una reunion in realtà c’è già stata, quanto il gruppo si è riunito più di un decennio dopo, proprio durante una performance di Timberlake agli MTV Video Music Awards del 2013, oltre che nel 2018 per ricevere una stella sulla Hollywood Walk of Fame, ma non ci sono mai stati progetti più ampi. Timberlake d’altronde non ha intenzione di tornare nel gruppo e non ha partecipato alla performance di Coachella anche se si è congratulato con i suoi amici in un post su Instagram.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.