Guida al cambio IBAN per la domanda bonus 600 euro INPS: passaggi ufficiali

Tutti i passaggi necessari per procedere proprio alla modifica degli estremi di pagamento

14
CONDIVISIONI

La procedura del cambio IBAN per la domanda bonus 600 euro dell’INPS è effettiva dal weekend appena trascorso. L’annuncio della possibilità è stato dato sabato 25 aprile ma ora l’ente previdenziale ha messo a punto anche una pratica guida per effettuare il vero cambio dati associato al proprio profilo.

Come pure già raccontato, il cambio IBAN per la domanda bonus 600 euro si rende necessario per tutti coloro che hanno fornito erroneamente all’INPS i propri estremi del conto in banca (per errore di digitazione ad esempio) ma anche per tutti coloro che hanno ad esempio fornito i dati di un conto non intestato allo stesso nominativo che fa richiesto dell’aiuto previsto dal Cura Italia. La modifica dei dati, in entrambi i casi, si fa necessaria subito perché le domande stesse resteranno “in attesa di esito” fino ai cambiamenti necessari.

L’esatta guida per il cambio IBAN per la domanda bonus 600 euro, come già detto, è stata fornita dallo stesso INPS e resa disponibile a questo collegamento ufficiale. La procedura dell’ente, in forma grafica, ripropone tutti i passaggi da compiere per modificare proprio gli estremi del conto i banca. Questi ultimi, sintetizzati, prevedono i seguenti passaggi:

  • selezionare il comando “Modifica” nel pannello “Dati di pagamento”;
  • nel pannello successivo selezionare l’attuale modalità in vigore e andare sul tasto “Avanti”;
  • ancora nel nuovo pannello indicare la nuova modalità di pagamento;
  • confermare l’operazione con i nuovi dati.

Perché l’operazione di cambio IBAN vada a buon fine, naturalmente, la nuova modalità di accredito del bonus 600 euro dell’INPS dovrà essere diversa. Tutte le modifiche apportate entreranno in vigore per un pagamento successivo a quello della nuova operazione. Nonostante la procedura appena spiegata, non sono stati forniti tempi esatti di accredito della somma prevista dal Cura Italia per i cittadini in attesa dell’indennizzo. L’ente previdenziale di certo effettuerà nuovi controlli anche sui dati appena forniti.

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi:

Commenti (4):
Anna

Non ho ricevuto nessuna comunicazione di errori dei dati nella mia domanda!! ho controllato nuovamente per mia sicurezza e no ha fatto errori…ma perché sono ancora in attesa di esito perché non arrivare ancora niente???
Qualcuno mi può rispondere??
l’attesa porta ansia e rabbia

ANTONELLOC.

SONO TITOLARE DI UNA DITTA INDIVIDUALE (ARTIGIANO) HO INDICATO IL CODICE IBAN AZIENDALE PER RICEVERE IL BONUS DI 600,00. STAMATTINA SONO STATO CONTATTATO DALL’INPS CHE MI HA INVITATO AD INDICARE UN CODICE IBAN PERSONALE ANZICHE’ AZIENDALE OPPURE RICHIEDERE IL BONIFICO DOMICILIATO EFFETTUANDO LA MODIFICA CON LA PROCEDURA INPS. VI SEMBRA NORMALE NON POSSO RISCUOTERE LE 600,00 COL MIO IBAN AZIENDALE MA CON LO STESSO POSSO PAGARE I CONTRIBUTI INPS, INAIL, REDDITI ED ETC.

pierpaolo

chi ha inserito i dati corretti, cos’altro deve aspettare? forse che vengano stanziati i soldi per coprire queste domande?

giuseppe

per chi ha inserito erroneamente l’iscrizione ad albi e ruoli, gestioni e altro come si puo riparare. grazie.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.