Svelato al mondo il nuovo Samsung Galaxy Z Flip: scheda tecnica, prezzo e uscita in Italia

Approfondimento sul nuovo gioiellino Samsung, subito dopo la presentazione ufficiale del produttore coreano

19
CONDIVISIONI
Samsung Galaxy Z Flip

Abbiamo atteso a lungo, tra indiscrezioni e voci ufficiose, ma oggi 11 febbraio abbiano finalmente scoperto tutto il potenziale del Samsung Galaxy Z Flip. Dopo le notizie riportate sulle nostre pagine nei giorni scorsi, infatti, è giunto finalmente il momento di concentrarci su un prodotto che ha tutte le carte in regola per conquistare importanti porzioni di mercato. Proviamo dunque ad individuare i principali punti di forza di un dispositivo che sotto tanti punti di vista potrebbe scombussolare gli equilibri di questo settore.

La scheda tecnica del nuovo Samsung Galaxy Z Flip

Quali sono gli elementi salienti della scheda tecnica per il Samsung Galaxy Z Flip? Inevitabile partire dal suo processore, perché lo Snapdragon 855+ magari sulla carta potrebbe non essere al passo coi vari top di gamma Android che vedranno la luce nel corso del 2020, ma ad oggi rappresenta ancora una delle migliori soluzioni a disposizione del pubblico. Insomma, in termini di fluidità e di prestazioni generali non avrete nulla da invidiare ad altri dispositivi costosi tra quelli attualmente in circolazione.

Importante e significativa anche la componente archiviazione ed elaborazione dati. Vedere per credere la decisione di munire il Samsung Galaxy Z Flip con ben 8 GB di memoria RAM, senza tralasciare la dotazione di 256 GB di memoria interna. L’altro argomento che tiene banco in questi minuti si focalizza invece sul display, la cui diagonale raggiungerà la soglia di 6,67″, da associare ad una risoluzione pari a 1.080 x 2.636 pixel.

L’importanza della fotocamera per il Samsung Galaxy Z Flip

Inutile dire che l’elemento cruciale del Samsung Galaxy Z Flip sia la fotocamera. Dal punto di vista hardware, gli utenti potranno contare su una fotocamera posteriore doppia, la cui lente principale sarà pari a 12 MP dual pixel, con apertura f/1,8. Occhio al grandangolo da 12 megapixel a 123°, f/2,2, senza dimenticare flash LED, HDR 10+, OIS, video MAX 4K@60FPS. Per quanto riguarda la fotocamera frontale, la scelta qui ci porta ad una lente da 10 megapixel, apertura f/2,4, autofocus, oltre al supporto dei comandi vocali per registrare selfie, video MAX 4K@30FPS.

Un altro dettaglio da non trascurare, in questo particolare contesto, si riferisce alla particolare interfaccia della fotocamera, in relazione ala suddivisione dello schermo in due parti. Da un lato quella inferiore, che sarà completamente dedicata ai controlli, mentre quella superiore si concentrerà dal canto suo all’inquadratura vera e propria.

Il display del Samsung Galaxy Z Flip fa la differenza

L’altro pezzo pregiato, che ovviamente giustifica un prezzo per diversi utenti fuori mercato, è dato dal display. E ci mancherebbe, se pensiamo che si parla di uno smartphone pieghevole. Per questa generazione, la scelta del produttore coreano è ricaduta su un Infinity Flex, ben supportato da una risoluzione FHD in rapporto 22:9. La diagonale, invece, arriva a 6.7″. Importante anche la decisione di puntare sul rivestimento Ultra-Thin Glass, grazie al quale il Samsung Galaxy Z Flip dovrebbe resistere meglio all’usura e ai graffi.

Saranno invece due le colorazioni, ovvero nera e viola, mentre durante la presentazione del Samsung Galaxy Z Flip ci è stato mostrato anche un piccolo display esterno che avrà in primis il compito di notificarci una chiamata in arrivo. L’altro versante, alla sua destra, si concentrerà invece sul modulo fotocamera esterno. Lo schermo esterno ci consegna un Super AMOLED con Always-On da 1,06″, mentre la risoluzione è pari a 300 x 116 pixel. Il rivestimento si concentra invece sul vetro Gorilla Glass 6.

Per il resto, la batteria da 3300 mAh dovrebbe essere più che sufficiente per garantirvi la “giusta autonomia”, mentre lo scanner di impronte digitali laterale ed il riconoscimento del volto vi assicureranno uno sblocco immediato del device. Scontata la dotazione iniziale di Android 10 coi tratti distintivi dell’interfaccia Samsung One UI 2.0.

Per quanto riguarda il prezzo e la data di uscita, durante l’evento è stato ufficializzato il lancio ufficiale il prossimo 14 febbraio, con un prezzo di listino pari a 1380 dollari. In Italia e nel resto d’Europa, l’esordio dovrebbe avvenire lo stesso weekend, a 1520 euro.

Segui gli aggiornamenti della sezione Samsung Galaxy S9 sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.