Aggiornamento 11.40 Fortnite disponibile: le novità ufficiali di oggi 15 gennaio

La Battaglia Reale abbraccia un nuovo update, che segna il ritorno di un'arma molto amata e risolve svariati bug

2
CONDIVISIONI

L’update 11.40 di Fortnite e della sua Battaglia Reale è finalmente disponibile dalla giornata di oggi, 15 gennaio 2020, su un po’ tutte le piattaforme in commercio. E che, naturalmente, supportano lo shooter online di Epic Games. Dal PC alla PS4, passando pure per Nintendo Switch, Xbox One e device mobile iOS e Android, gli appassionati del fenomeno poligonale degli ultimi anni possono godersi contenuti inediti che arricchiscono l’esperienza di gioco e le sorprese da sbloccare. Senza dimenticare l’indispensabile risoluzione di bug assortiti e piccoli problemi tecnici.

Come svelato dal team di sviluppo americano sul sito ufficiale di Fortnite, l’aggiornamento 11.40 porta con sé prima di tutto il ritorno del fucile d’assalto pesante conosciuto con il nome Mutamento. Nelle playlist non competitive, ora possiamo sfruttare le Macchine del potenziamento per “mutare” il nostro fucile d’assalto in un fucile d’assalto pesante, per altro con un costo dei materiali utili per il potenziamento che è stato ridotto in via definitiva. Non solo, nel Laboratorio della Battaglia sono stati aggiunti diversi oggetti, come la Pistola a focile (Comune e Non comune), la Granata a onda d’urto e la Granata a impulsi.

Offerta
Fortnite - Bundle Fuoco Oscuro
  • Combatti, costruisci, crea
  • Fortnite è un gioco multigiocatore gratuito

L’ultimo update di Fortnite Capitolo 2, come già dicevamo, apporta anche alcune correzioni a bug. Sappiamo, ad esempio, che gli obiettivi Star Wars dei giocatori sono tornati alla cronologia precedente, che cadere in un nascondiglio non fa più scomparire il mirino del fucile di precisione bolt-action e che la scia Spetto cambia di nuovo colore mentre è in movimento. In più, i ragazzi di Epic Games assicurano che stanno continuando ad apportare miglioramenti per quanto riguarda i cali di FPS e i rallentamenti sui dispositivi mobili. A chiudere, tra le novità più rilevanti, è stato pure risolto un problema che impediva ai giocatori su console di progredire nel processo di donazione se non avevano attivato l’autenticazione a due fattori.

Segui gli aggiornamenti della sezione Games sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.