A grandi passi Honor 10 verso EMUI 10 stabile, beta pubblica dal 30 dicembre

Dalla fase di test ristretta alla beta pubblica, inizio 2020 di certo interessante lato software

5
CONDIVISIONI
Honor 10

Un fine anno davvero scoppiettante quello riservato ad Honor 10 e V10: la distribuzione dell’interfaccia EMUI 10 sta procedendo con la sua beta pubblica in Cina proprio in queste ultime ore del 2019. Un passo di certo propedeutico anche per la release finale dell’importante aggiornamento software.

La sperimentazione dell’EMUI 10 sui due modelli Honor 10 e Honor V10 era già partita prima di Natale, sempre nella madrepatria del produttore. Si trattava tuttavia di una fase di test riservata solo a pochi utenti selezionati che ne avevano fatto domanda in periodo ben definito. Oggi 30 dicembre, al contrario, parte la fase pubblica e dunque aperta a tutti dell’update, ma sempre entro i confini del paese asiatico.

La notizia odierna va di certo letta positivamente per tutti i possessori di un Honor 10 o anche Honor V10. Il passaggio di queste ore è fondamentale per procedere al rilascio globale della stessa beta EMUi 10 per i telefoni interessati e successivamente anche per la versione stabile del pacchetto software. Quest’ultima, a questo punto, non dovrebbe tardare molto. Potrebbe in effetti approdare sugli esemplari del brand già nelle prime settimane del 2019 e dunque in gennaio.

Una volta che EMUI 10 arriverà su tutti gli Honor 10 e V10 interessati, i cambiamenti apportati non saranno affatto pochi. In molti, dopo l’installazione, punteranno tutto sulla modalità scura, ovvero la possibilità di godere della dark mode in Home, nei menù di sistema e in tutte le app proprietarie e altre pure abilitate. Il tutto per risparmiare energia preziosa e per mantenere il benessere dei propri occhi. Ancora, la nuova interfaccia porta con se il nuovo sistema di colori Morandi e il suo peculiare stile magazine. Non mancano poi nuove funzioni per migliorare l’esperienza utente giornaliera. Giusto qualche settimana e i possessori dei telefoni potranno beneficiare di queste e di altre meno evidenti novità messe a punto dagli sviluppatori.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.