Cambiano i flashforward in Arrow 8 e tutto si complica: “Ci saranno molte lacrime nell’ultima stagione”

Lacrime e cambio di prospettiva in Arrow 8, cosa ne sarà dei figli di Oliver?

4
CONDIVISIONI

Tutto è pronto per il gran finale, per Arrow 8 e l’addio di Stephen Amell ai suoi fan, almeno nella sua versione Oliver Queen. L’attore ha già trovato impiego nella nuova serie ambientata nel mondo del wrestling professionale, Heels, a lui tanto caro, ma, fino ad allora sarà per tutti noi l’amato eroe incappucciato.

Stephen Amell è chiamato a chiudere in bellezza questo lungo percorso durato otto anni con un ultimo capitolo che prenderà il via ad ottobre negli Usa e che promette sangue e lacrime. Secondo i primi rumors sembra proprio che Oliver sia destinato ad un sacrificio finale per salvare il mondo e permettere agli eroi “migliori di lui” di rimanere saldamente al proprio posto.

Nella serie cambieranno molte cose per questi nuovi episodi e anche il meccanismo di utilizzo dei flashforward sarà diverso. Chi ha seguito la serie sa bene che abbiamo potuto esplorare il mondo in cui i figli di Oliver sono adulti ma questo cambierà negli ultimi dieci episodi di Arrow 8. In una recente intervista rilasciata ad Entertainment Tonight, Beth Schwartz ha rivelato che la Stagione 8 “abbandonerà il formato flashback / flash forward della serie ed ogni episodio sarà trattato come evento proprio“.

Questo non coincide molto, almeno in parte, con la promozione a regular dei figli di Oliver, Mia Smoak (Katherine McNamara) e William Clayton-Queen (Ben Lewis), e la partecipazione di Connor Hawke (Joseph David-Jones) e una versione precedente di John Diggle Jr. (Charlie Barnett). In molti sono convinti che possano essere proprio loro lo zoccolo duro per un possibile spin off nato proprio da una costola di Arrow ma al momento non c’è una conferma ufficiale, l’unica cosa certa è che la stagione finale di Arrow porterà tante lacrime:

La stessa Schwartz ha sottolineato:

“Sembra proprio che questo sia il momento giusto per la fine della serie, ma sento che non sarà abbastanza reale fino a quando non verrà pubblicato l’ultimo copione e poi sento che ci saranno molte lacrime. Sono sicura che sarà la stessa cosa nell’ultimo giorno di riprese sul set. È allora che ci sentiremo ancora più reale tutto questo”.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.