Velocissime in Italia le due patch di agosto per Huawei P20 Lite e Mate 20 Lite: effetti riscontrati

Riscontri preliminari per due modelli Android assai stimati nel nostro Paese

9
CONDIVISIONI

Occorre tornare sugli ultimi aggiornamenti pensati per due smartphone tanto popolari qui in Italia, vale a dire Huawei P20 Lite e Mate 20 Lite, almeno stando a quanto raccolto fino a questo momento. Durante lo scorso fine settimana, come probabilmente ricorderete, vi ho segnalato l’avvio della distribuzione in Europa della doppia patch di agosto dedicata ai due smartphone Android commercializzati nel 2018 e ancora tanto popolari nel nostro Paese, ma evidentemente oggi 2 settembre occorre fare uno step in più.

Quali sono le informazioni raccolte fino a questo momento? Due i presupposti dai quali partire questo lunedì. Il primo è che il pacchetto software al momento risulti disponibile solo per chi ha deciso di puntare su un Huawei P20 Lite o un Huawei Mate 20 Lite no brand. Insomma, come spesso avviene in queste circostanze dovremo attendere ancora qualche giorno prima di fare il medesimo step coi dispositivi commercializzati tramite il marchio di un operatore.

Anche i primi riscontri da parte del pubblico confermano quanto emerso in un primo momento da fonti tedesche. Si tratta infatti di upgrade pensati per migliorare gli standard di sicurezza dei due device e, al massimo, per garantire piccoli miglioramenti in termini di prestazioni generali. Insomma, maggiore stabilità per EMUI 9.1, dopo gli aggiornamenti ben più pesanti che abbiamo avuto modo di installare durante la stagione estiva con questi due dispositivi di cui tanto si parla.

Sarà importante comprendere nei prossimi giorni, al più, se il doppio aggiornamento per Huawei P20 Lite e Mate 20 Lite (rispettivamente B208 e B229) darà vita ad effetti significativi per quanto riguarda la durata della batteria. Restate connessi sulle nostre pagine per saperne di più sotto questo punto di vista, in riferimento alle informazioni disponibili ad inizio settembre per due modelli ancora oggi molto popolari qui in Italia.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.