Meglio tardi che mai la patch di luglio per Samsung Galaxy S10 e S10 Plus: le novità attese

Concentriamoci sulle novità emerse finora per gli utenti italiani che si apprestano a scaricare il firmware

Anche a luglio toccheremo con mano l’aggiornamento mensile per Samsung Galaxy S10 e Galaxy S10 Plus con un certo ritardo rispetto a modelli decisamente più “vecchi”. Dopo aver analizzato qualche consiglio sulle nostre pagine per migliorare la resa della fotocamera, come avrete notato dal nostro studio dello scorso fine settimana, oggi tocca dunque concentrarsi sul nuovo firmware che nel giro di pochi giorni sarà disponibile via OTA anche a bordo dei device che sono stati lanciati sul mercato in Italia.

La conferma arriva anche in questo caso da SamMobile, secondo cui il rollout del nuovo aggiornamento per il Samsung Galaxy S10 è scattato ufficialmente in Germania e in Svezia. Secondo quanto raccolto fino a questo momento, la patch di luglio dovrebbe pesare poco meno di 400 MB, dando vita a novità che potrebbero andare oltre i soliti interventi concepiti sul fronte sicurezza. Va detto che, ad oggi, il changelog del pacchetto software non faccia emergere ulteriori migliorie e funzioni a detta della fonte.

Per questo motivo, sarà necessario scavare in profondità nella patch per trovare ulteriori miglioramenti oltre quelli generici che di mese in mese vengono assicurati ai Samsung Galaxy S10 e S10 Plus. Ad oggi sappiamo solo che il pacchetto software sia caratterizzato dalla sigla G97 * FXXU3ASG8, con un download da 388 MB via OTA. Per il resto, non possiamo fare altro che attendere la disponibilità del firmware nel resto d’Europa per saperne di più.

A voi è già arrivato il nuovo aggiornamento pensato per Samsung Galaxy S10 e Galaxy S10 Plus? Fateci sapere con un commento a fine articolo, in modo tale da avere qualche certezza di più sulla vicenda di cui tanto parlano. Voi che ne pensate? Ci saranno funzioni extra che al momento non sono venute a galla?

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.