Continuano gli aggiornamenti per il Huawei P10: non solo patch di maggio

Update nuovo di zecca in distribuzione che rinnova le speranze per il supporto software

63
CONDIVISIONI

Se i possessori di un Huawei P10 in questi giorni hanno temuto per la mancanza di aggiornamenti per il loro device, ecco che oggi potranno tirare un sospiro di sollievo visto l’avvio della distribuzione di un update nuovo di zecca. Due giorni fa era toccato al Huawei P10 Plus adeguarsi con un suo firmware specifico, ora tocca alla variante standard ricevere supporto software con il pacchetto siglato VTR-L09 9.0.1.185.

Il ban di Trump ai danni di Huawei, come dichiarato più volte dall’azienda e riportato pure sulle pagine di OM, non scalfirà per nulla l’esperienza utente con dispositivi già in commercio o comunque già presenti in magazzino. E proprio l’update odierno è una delle prime risposte concrete a questa promessa. Il firmware in questione non solo introduce la patch di sicurezza di maggio per il telefono che consente di stare ben al sicuro da vulnerabilità ma, allo stesso tempo, contiene anche alune ottimizzazioni di rilievo e risoluzioni di bug. Come a dire che il supporto software al dispositivo è più vivo che mai.

L’aggiornamento pensato per il Huawei P10, ora in prima distribuzione in Europa, nel brevissimo tempo anche in Italia, pesa ben 413 MB. Il pacchetto è basato sul sistema operativo Android 9 Pie naturalmente e sull’interfaccia proprietaria EMUI 9.0.1. Tra le novità introdotte l’ottimizzazione dell’esperienza di videochiamata in alcune app di terze parto mna anche la risoluzione di un problema prima riscontrato con la connessione Wi-FI in determinati momenti e per specifiche situazioni. Più in generale, nelle note di rilascio gli sviluppatori fanno riferimento a migliori prestazioni e pure alla stabilità di sistema  per il telefono.

Non c’è dubbio che i possessori del telefono avranno più che mai il piacere di ricevere lo specifico aggiornamento sul loro Huawei P10 in questo momento. La distribuzione italiana di quinto in primis segnalato in Germania, potrebbe tardare solo qualche ora o al massimo giorni.

Commenti (1):

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.