In fase di distribuzione la funzione per limitare i gruppi WhatsApp: come limitare inviti

Nuove funzioni in arrivo, dando continuità a quanto emerso nelle ultime settimane sui gruppi

Pare che non ci sarà un vero e proprio aggiornamento per introdurre una funzione estremamente importante concepita per i gruppi WhatsApp. Mi riferisco al fatto che, come anticipato da alcune beta in circolazione da un mese abbondante a questa parte, verrà introdotto un sistema ad inviti che ci consentirà di accedere solo a quei gruppi verso i quali nutriamo un reale interesse. Un’altra importante novità software, dopo l’anomalia che abbiamo trattato sulle nostre pagine nei giorni scorsi per il pubblico iPhone ed Android.

La funzione in questione verrà aggiunta in automatico, ragion per cui non riceverete notifiche in grado di avvertirvi quando sarà il momento. Per verificare l’eventuale presenza del plus, non dovrete far altro che lanciare WhatsApp, per poi selezionare i tre puntini in alto a destra. A quel punto seguite il percorso Impostazioni> Account> Privacy. Nel caso in cui l’aggiornamento automatico dovesse essere già disponibile per il vostro device Android o iPhone, troverete un’apposita voce dedicata alla gestione gestione dei gruppi WhatsApp.

In quel caso, dovrete selezionarla, per poi scegliere l’opzione più adatta alle vostre esigenze. Fondamentalmente, avrete a disposizione tre soluzioni per impostare gli inviti che riceverete in futuro nell’accedere ad una nuova conversazione multipla: “Nessuno“, in modo tale da impedire a chiunque di aggiungervi a un gruppo senza il vostro consenso; “I miei contatti“, affinché solo i vostri contatti possano aggiungervi ad un gruppo, anche senza il vostro OK; “Chiunque“, facendo sì che chiunque vi possa aggiungere ad un gruppo senza il filtro dell’invito).

Qualora non amiate particolarmente i gruppi WhatsApp, tutelando maggiormente la vostra privacy, è consigliabile selezionare una delle prime due opzioni. Staremo a vedere quando il nuovo aggiornamento automatico sarà messo a disposizione di tutti, dopo le ultime novità trapelate per il pubblico oggi 3 aprile qui in Italia.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.