Al completo EMUI 9 per il Huawei Mate 10 Pro, una nuova ondata di rilasci per tutti

Nuove notifiche OTA di oggi 13 febbraio, il rilascio si completa per la variante no brand

28
CONDIVISIONI

Chi è rimasto a bocca asciutta fino a questo momento dell’aggiornamento EMUI 9 sul suo Huawei Mate 10 Pro può tirare finalmente un sospiro di sollievo proprio oggi 13 febbraio. Per i dispositivi no brand, siamo al cospetto di una nuova diffusione del firmware nuovo di zecca proprio in queste ore, dopo la prima distribuzione dello stesso pacchetto a gennaio che non aveva comunque colpito una buona fetta di possessori del device.

Stiamo parlando sempre del firmware 197 che porta a bordo del Huawei Mate 10 pro proprio l’EMUI 9 e naturalmente Android 9 Pie. Come già riferito, il pacchetto software è davvero corposo e giunge con un ingombro pari a 3.86 GB. Più che normale visto che il rilascio porta con se non solo la nuova interfaccia proprietaria ma pure il major update Google.

Chi sta ricevendo in queste ore proprio la notifica via OTA dell’adeguamento EMUi 9 per il suo Huaweri Mate 10 Pro farà bene ad effettuare il download del pacchetto software sotto copertura WI-FI e con sufficiente ricarica a disposizione (almeno del 60%). La procedura di upgrade in effetti prenderà più di qualche minuto, meglio dunque non lasciasi cogliere impreparati e se necessario (per eventuali bug) effettuare pure un ripristino ai dati di fabbrica pur effettuando un backup preventivo).

A scanso di equivoci, va detto che i primi possessori di un Huawei Mate 10 Pro che hanno già effettuato il passaggio a EMUI 9 denunciano i non buoni effetti dl rilascio sull’autonomia dei device: questi hanno dovuto far fronte ad un calo delle ore di schermo acceso. Al momento non ci è giunta notizia di un update correttivo a tal proposito ma non escludiamo affatto che gli sviluppatori possano ora essere all’opera su un nuovo pacchetto. Il corrente rilascio riguarda i modelli no brand mentre, nel giro di pochi giorni, lo stesso passaggio dovrebbe riguardare la variante serigrafata TIM dello stesso top di gamma, salvo nuovi ritardi per ora non annunciati.

Lascia un commento: