Dopo lo streaming Non Uccidere 3 arriva in tv, l’ultima stagione dal 19 gennaio ma solo su Rai Premium

Dopo il debutto in streaming su Raiplay Non Uccidere 3 arriva in tv: l'ultima stagione va in onda dal 19 gennaio ma non trova spazio sulle reti generaliste

13
CONDIVISIONI

Dopo aver debuttato su in anteprima esclusiva su Raiplay, Non Uccidere 3 arriva anche in tv: la terza ed ultima parte del crime italiano con protagonista Miriam Leone sarà trasmesso da sabato 19 gennaio 21.20 su Rai Premium.

Questa è la collocazione di palinsesto scelta dalla Rai per questo prodotto tra i più interessanti delle produzioni di Rai Fiction degli ultimi anni, eppure rimasto di nicchia per l’incapacità di attirare un pubblico generalista.

Serial raffinato, vicino agli standard internazionali molto più che alla serialità di casa nostra, questo noir dalle atmosfere nordiche ambientato in una Torino austera e misteriosa ha avuto una programmazione decisamente travagliata.

La prima stagione, composta da 12 episodi, è stata trasmessa in prima visione assoluta da Rai 3 tra il 2015 e il 2016, suddivisa in due parti, mentre la seconda è stata pubblicata in anteprima da RaiPlay il primo giugno 2017, per poi essere trasmessa da Rai2 tra giugno e luglio. Infine, l’ultimo capitolo è arrivato in streaming su RaiPlay il 21 dicembre 2018, ma non ha trovato una collocazione in palinsesto tra le reti principali, finendo relegato al sabato sera su Rai Premium (canale 25 del digitale terrestre, prettamente dedicato alle fiction) dal 19 gennaio.

Si conclude così, con una programmazione che non le rende giustizia, la saga della tormentata ispettrice di polizia Valeria Ferro, che indaga su crimini spesso maturati in ambito familiare ritrovandosi ad affrontare i lati più oscuri e perversi della psiche umana attraverso i suoi casi, oltre a scoprire inquietanti dettagli sul passato della sua famiglia.

Ideata da Claudio Corbucci e diretta da Giuseppe Gagliardi, Non Uccidere è stata la seconda lunga serialità da protagonista assoluta per Miriam Leone dopo il dramma in costume La dama velata: in questi anni l’attrice è stata anche sul set di 1992, 1993 e 1994, la serie Sky nata da un’idea di Stefano Accorsi per raccontare gli anni di Tangentopoli e della fine della Prima Repubblica in Italia, ma indubbiamente quello di Valeria Ferro è un ruolo cui è particolarmente legata, anche per le critiche positive che il progetto ha ricevuto in questi anni nonostante il flop di ascolti.

Non Uccidere – Finale di stagione

Gelosie, vendette, crimini, misteri: tornano le indagini di Valeria Ferro.
? Guarda ora il Finale di stagione di #NonUccidere in anteprima esclusiva su @RaiPlay ➡️ bit.ly/NonUccidereFinaleDiStagione

Pubblicato da Non Uccidere su Lunedì 31 dicembre 2018

Commenti (11):
Patrizia

Una serie molto interessante che si distingue. Lambientazione e i personaggi accattivanti e le storie sono molto interessanti e insolite. Bravissimi gli attori e in particolare Miriam Leone.
Brava Miriam a quando la prossima serie? Spero molto presto.

Donatella

Concordo con i commenti precedenti, serie molto interessante diversa dalle solite andate in onda nei ultimi anni, bravi gli attori, la regia e la fotografia. È un peccato non poter vedere il seguito della storia.

mariarosa piccolin

ottimo seneggiato ma come sempre la rai non tiene nessun conto del pubblico sembra che la avete messa in castigo perche ovviamente non tutti vedono rai premiun andava benissimolasciarla su rai 3 sempre così quando cèqualcosa di bello voi avete il potere di rovinarlo !!!

Bovo Anna Maria

Concordo con quanto già detto sul sonoro, la cui qualità mi impedisce di capire le battute per cui devo alzare molto il volume e spesso non basta.
Per il resto adoro questa serie e mi dispiace non sia stata premiata dagli ascolti. Lo meritava la storia così come gli attori, la colonna sonora, l’ambientazione.
Spero ci sarà un seguito

antonio

Ho più la sensazione che sia stato inspiegabilmente “boicottato” . Un buon prodotto, con ottimi attori,. non può essere , a rigor di logica, relegato in una rete di nicchia.

Rita

Dopo aver visto tutti gli episodi posso solo dire che è stato veramente avvincente,certo il finale mi ha lasciato un po’ spiazzata, sicuramente non faranno la quarta serie,so soltanto che io lo rivedremo tutto,speriamo in un ripensamento.

simona

una delle poche cose egregie della rai, maltrattata e penalizzata su canali minori e spezzettata all’inverosimile. Vogliamo un seguito che le renda giustizia

anna

Una serie bellissima, avvincente, che dà quasi dipendenza. E’ ingiusto che la RAI l’abbia fatta terminare con un finale così! E’ una presa in giro ai non pochi fan di un prodotto talmente ben fatto, che quasi si stenta a credere sia targato RAI

Mariella Benassi

Ho finito di vedere ieri su RaiPlay la così detta 3′ serie (in effetti sono le puntate non trasmesse della seconda serie dal 13′ al 24′ episodio). Bel lavoro, interessante regia, ottimi gli attori, ben scritte e avvincenti tutte le storie. Rimane ancora qualcosa da raccontare, il finale lascia aperta l’indagine, il ruolo di Lombardi e dove andrà Valeria una volta salita in macchina di notte………. darà la Rai queste risposte al pubblico con una vera e risolutiva 3′ serie? Mi permetto di dare un consiglio per quanto riguarda l’audio che a mio parere andrebbe migliorato. Spesso le parole dette non si capiscono, pronunciate molto piano oppure dette troppo in fretta con anche la complicità della musica che sovrasta il parlato. Buonasera

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.