Dopo Criminal Minds Shemar Moore in una nuova serie tv, protagonista del reboot di SWAT

Arriva la conferma di Shemar Moore in una nuova serie tv dopo l'addio a Criminal Minds: sarà produttore e protagonista di SWAT

11
CONDIVISIONI

Coloro che lo hanno amato in Criminal Minds potranno ritrovare con piacere Shemar Moore in una nuova serie tv: l’attore ha lasciato il procedural la scorsa primavera dopo 11 stagioni, ma non è rimasto con le mani in mano e si prepara ad una nuova avventura sul piccolo schermo.

Sarà infatti protagonista del pilot di una nuova serie tv CBS dal titolo SWAT, reboot della celebre produzione degli anni ’70, prodotta dal creatore di The Shield Shawn Ryan insieme ad un team che comprende, tra gli altri, il regista Justin Lin e il produttore Aaron Rahsaan Thomas (già dietro i successi di CSI: NY e Sleepy Hollow).

Ma Shemar Moore non si limiterà alla recitazione: l’attore farà anche da produttore per il progetto, ispirato liberamente al film del 2003 che a sua volta è tratto dalla serie TV di Aaron Spelling degli anni ’70, creata da Robert Hamner e Lee Stanley e prodotta da Goldberg e Spelling. La serie originale, composta da 38 episodi, fu trasmessa tra il 1975 e il 1976 negli Stati Uniti, mentre in Italia fu messa in onda dalla Rai nel 1979.

In SWAT il ruolo di Moore sarà quello del protagonista Daniel ‘Hondo’ Harrelson, il capo dell’unità speciale di polizia composta da ex militari ed operante per le strade di Los Angeles in casi di estrema pericolosità, rappresentando una sorta di ultima spiaggia per le autorità nel far fronte ai crimini più efferati.

L’attore 46enne, dopo aver lasciato il ruolo dell’agente speciale Derek Morgan in Criminal Minds uscendo di scena nel finale della undicesima stagione, aveva confessato di essere in cerca di un progetto in cui il suo talento potesse brillare.

Rivedere Shemar Moore in una nuova serie tv a pochi mesi dall’addio al suo personaggio storico in Criminal Minds non sarà semplice per gli affezionati all’agente Morgan, ma per l’attore si apre così un altro capitolo professionale, un doveroso nuovo inizio dopo la lunga militanza presso il gruppo di criminologi dell’FBI guidato dall’ormai ex capo Hotch.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.