Fortnite sul viale del tramonto? Il Battle Royale in calo nello streaming

I dati provenienti dalle trasmissioni dedicate al gioco di Epic Games sembrerebbero dare indicazioni alquanto chiare in vista del futuro

Sono ormai tre gli anni vissuti da Fortnite in cima alle classifiche di gradimento della community dei videogiocatori. Era infatti la fine del mese di luglio 2017 quando il gioco di Epic Games faceva il suo esordio sulla scena videoludica. E nel corso del triennio che si è appena concluso, tanti sono stati i traguardi tagliati dal Battle Royale.

Un gradimento, quello degli appassionati, che parrebbe essere in flessione nell’ultimo periodo, e a sottolinearlo ci pensano i dati dello streaming. Stando infatti a quanto riportato da Twitch, sarebbero tempi particolarmente duri quelli che sta affrontando Fortnite. La diminuzione per il mese di luglio è pari al 10% degli spettatori totali, con una riduzione del minutaggio visionato che invece sale al 27%. In sostanza più di un minuto su quattro in meno rispetto ai mesi precedenti.

Fortnite destinato a cedere il passo?

Una situazione che preoccupa Epic Games, che di certo proverà a ristabilire le gerarchie nel corso delle prossime settimane. Ma è chiaro che Fortnite, a tre anni di distanza dal suo avvento sul mercato, debba cominciare a fare i conti anche con il nuovo che avanza.

E su questo fronte particolarmente preoccupanti potrebbero essere gli assalti di titoli del calibro di Call of Duty Warzone, Valorant e Hyper Scape. Con quest’ultimo che, nei piani di Ubisoft, sarebbe destinato a divenire un polo attrattivo forte tanto sotto il profilo dell’hardcore gaming quanto della produzione dei contenuti dedicati allo streaming.

L’ago della bilancia immancabilmente finiranno per esserlo gli streamer, capaci di muovere le attenzioni di grandi masse di giocatori con le proprie azioni. E qualora dovessero esserci migrazioni importanti, Fortnite potrebbe essere destinato a vedere i propri numeri calare vertiginosamente. E le conseguenze non mancherebbero di verificarsi anche in termini puramente monetari, con le entrate dalle microtransazioni che potrebbero subire una drastica flessione.

Staremo a vedere se le diminuzioni sopra riportato per il Battle Royale sono solo frutto dei mesi estivi post locdown o siano il preludio a qualcosa di più serio.

Fonte

Segui gli aggiornamenti della sezione Games sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.