Killroy Was Here: il trailer del nuovo film horror di Kevin Smith

Kevin Smith è il regista di un nuovo film horror ispirato a un misterioso personaggio: ecco il trailer ufficiale di Killroy Was Here

20
CONDIVISIONI

Il trailer ufficiale di Killroy Was Here, il nuovo film horror diretto da Kevin Smith, è ufficialmente disponibile. Il cineasta tornerà sul grande schermo con un film che lui stesso, durante il panel al Comic-Con@Home, ha paragonato a Creepshow (uscito nel 1982, diretto da George A. Romero e scritto da Stephen King). Ecco il filmato:

Come deducibile dallo stesso titolo, questo nuovo horror sarà ispirato a Killroy, un misterioso personaggio molto conosciuto negli Stati Uniti d’America. Durante lo scorso secolo – specialmente nel periodo della Seconda Guerra Mondiale –, alcuni muri in America presentavano la dicitura “KilRoy Was Here” (traducibile come “KilRoy è stato qui”), accompagnato da un disegno. Il personaggio veniva raffigurato come una creatura molto semplice, con un lungo naso e aggrappata a una sporgenza. La sua origine è attualmente sconosciuta.

Un esempio di
Ecco come appare “KilRoy Was Here” in un muro.

Il film sarà composto da tante piccole storie incentrate sulla figura di questo bizzarro personaggio. Si tratterà – secondo quanto riferito dal regista – di un protagonista “terrificante” e, allo stesso tempo, “goffo”.

Il cast è composto da Jason Mewes, Harley Quinn Smith (la figlia di Kevin Smith), Ryan O’Nan, Azita Ghanizada, Betty Aberlin e Chris Jericho. Non è ancora stata annunciata la data d’uscita ufficiale di Killroy Was Here, anche se potrebbe arrivare durante i primi mesi del 2021.

Kevin Smith è un attore, regista e sceneggiatore statunitense, oltre ad aver realizzato diversi fumetti. Alcuni film da lui diretti sono Jay E Silent Bob – Ritorno A Hollywood, Tusk, Red State, Cop Out e Dogma. Smith ha anche recitato in Star Wars: L’ascesa Di Skywalker, Die Hard – Vivere O Morire, Daredevil, Scream 3 e in due puntate della serie televisiva The Big Bang Theory.  

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.