Costano poco i banchi con le rotelle su Alibaba ma sono quelli per la scuola a settembre?

Ancora tante parole spese sugli arredi del momento, dove sta per ora la verità?

7
CONDIVISIONI

Polemiche su polemiche per i banchi con le rotelle. Su Alibaba sono presenti proprio questi arredi per il rientro a scuola a settembre e Il Giornale ha pensato di fare un po’ di conti in tasca al Governo per far notare come la cifra da spendere potrebbe essere non superiore a 30 euro per la soluzione singola per gli studenti.

I banchi con le rotelle hanno iniziato a far discutere dal primo momento in cui sono stati nominati dalla ministra Lucia Azzolina. Insieme con la dimostrazione del funzionamento degli speciali arredi in era Covid-19 avvenuta nel programma In Onda di La7, sono scoppiate le polemiche sul costo della soluzione. Proprio la compagine della Lega e Fratelli d’Italia ha fatto notare come la spesa da affrontare non sarebbe stata inferiore a 300 euro per ogni singolo banco, nonostante la Gara d’appalto europea per l’acquisizione degli arredi fosse appena partita.

Proprio il Giornale ha riacceso la polemica sul rientro a scuola, mettendo in mostra come i banchi con le rotelle su Alibaba costino all’incirca 30 euro, non di più. Verrebbe da dire dunque, dove si trova la verità? Il costo della soluzione è solo di 30 euro o al contrario di 10 volte tanto? La risposta potrebbe stare nel mezzo ma non è ancora detto sia così.

La gara d’appalto pubblica, allargata ad eventuali fornitori europei oltre quelli italiani, si concluderà nei primi giorni di agosto. Solo allora si conoscerà la migliore offerta (che risponda poi a specifici parametri) proprio per il la soluzione per massimizzare gli spazi e rientrare proprio a scuola a settembre. C’è da dire che il costo di Alibaba non risulta essere quello più significativo, visto che il prodotto preso ad esempio da Il Giornale potrebbe non rispondere a determinate caratteristiche. D’altro canto c’è da dire che neanche il costo di 300 euro cadauno dovrebbe essere il definitivo su un numero di scorte richieste pari a circa 3 milioni di pezzi (tra arredo più tradizionale e tecnologico). Insomma, meglio disinnescare le polemiche e semmai tornare a ridiscuterne solo a chiusura del bando.

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.