Il Mostro Della Cripta: le riprese del film horror prodotto dai Manetti Bros. sono ripartite

Le riprese de Il Mostro Della Cripta, un film horror prodotto dai Manetti Bros. e diretto da Daniele Misischia, sono ufficialmente ricominciate: ecco il cast, la trama e le prime immagini

Le riprese del film Il Mostro Della Cripta, prodotto dai Manetti Bros. e Carlo Macchitella, sono ufficialmente ripartite, dopo lo “stop” forzato causato dal Covid-19. Questa commedia horror vede il ritorno dietro la macchina da presa di Daniele Misischia, conosciuto per aver diretto The End? L’Inferno Fuori.

La pellicola è ambientata nel 1988. Giò (Tobia De Angelis) è un adolescente appassionato di fumetti. Mentre legge Squadra 666 – Il Mostro Della Cripta, il suo albo preferito scritto e disegnato da Diego Busirivici (Lillo), scopre che le vicende raccontate sono molto simili agli avvenimenti reali che stanno diffondendo morte e terrore nel suo paesino. Giò e i suoi amici inizieranno una bizzarra avventura. 

Il Mostro Della Cripta
Una scena tratta da Il Mostro Della Cripta.

A produrre questo progetto sono stati Antonio e Marco Manetti – i registi dell’atteso film Diabolik – insieme a Carlo Macchitella – il produttore di Tutte Le Mie Notti e Ammore E Malavita. Il regista de Il Mostro Della Cripta è Daniele Misischia. Quest’ultimo ha già conquistato gli appassionati di horror con The End? L’Inferno Fuori – un film di zombie italiano – e 17 A Mezzanotte – progetto che racchiude i cortometraggi di 18 registi.

Le riprese, che dureranno 6 settimane, avverranno tra Bologna e Bobbio. Il Mostro Della Cripta è una produzione Mompracem e Vision Distribution, con Sky e Timvision e il contributo dell’Emilia-Romagna Film Commission.

La sceneggiatura è stata scritta dai Manetti bros., Paolo Logli e Alessandro Pondi. Nel cast troviamo Pasquale Petrolo (in arte Lillo), Tobia De Angelis, Amanda Campana. Non è ancora stata comunicata la data d’uscita ufficiale, anche se il lungometraggio dovrebbe arrivare sul grande schermo durante il 2021.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.