Elijah Wood nella serie de Il Signore degli Anelli? Frodo Baggins pronto per un cameo

Elijah Wood non esclude un ritorno del franchise fantasy con la serie de Il Signore degli Anelli, e spiega il perché in un'intervista

16
CONDIVISIONI

La produzione della serie de Il Signore degli Anelli ha preso il via in Nuova Zelanda, e finora sono stati svelati solo pochissimi dettagli sull’atteso progetto firmato Amazon. Il franchise fantasy è uno dei più apprezzati a livello mondiale, e la popolarità della trilogia originale è incrementata grazie ai film di Peter Jackson.

La serie de Il Signore degli Anelli, però, è ambientata in un mondo diverso da quello che abbiamo conosciuto, seppur sempre all’interno dell’universo creato da J.R.R. Tolkien. Secondo Elijah Wood, volto dell’hobbit Frodo Baggins nell’adattamento cinematografico, il titolo del progetto di Amazon sarebbe mal stato interpretato e potrebbe applicarsi a un contesto narrativo molto specifica all’interno del complesso franchise.

“Lo chiamano Il Signore degli Anelli, ma credo sia leggermente fuorviante”, ha dichiarato l’attore nel corso di un’intervista con IndieWire. “Da quanto ho capito, il materiale a cui stanno lavorando esiste cronologicamente più indietro nella storia nella tradizione de Il Signore degli Anelli o della Terra di Mezzo rispetto a qualsiasi personaggio rappresentato ne Il Signore degli Anelli. Sembra più l’era Silmarillion. Non voglio fare il nerd, ma è la Seconda Era della Terra di Mezzo.”

Dato che la produzione della serie tv è nelle fasi iniziali, non è da escludere che possa debuttare su Amazon Prime Video con un titolo diverso. Incertezze a parte, Elijah Wood ha candidamente ammesso che sarebbe disposto ad apparire nel progetto, anche solo per un cameo. Unica condizione: se la storia lo permette, tornare nei panni di Frodo Baggins, in qualche modo, sebbene la serie sia ambientata molto prima degli eventi narrati nell’opera originale: “Se ci fosse un mondo in cui ogni cosa avrebbe senso e fosse organico alla storia, allora sì. Ogni scusa è buona per tornare in Nuova Zelanda a lavorare.”

Grazie a Peter Jackson, che ha sfruttato a pieno la bellezza della Nuova Zelanda per realizzare la Terra di Mezzo, i fan sperano che la serie de Il Signore degli Anelli riesca a ricreare la stessa magia.

“Mentre cercavamo il luogo in cui avremmo potuto dare vita alla bellezza primordiale della Seconda Era della Terra di Mezzo, sapevamo che dovevamo trovare un posto maestoso, con coste incontaminate, foreste e montagne, che è anche la dimora di scenografie di livello mondiale, studi cinematografici, artigiani e altro personale altamente qualificati ed esperti “, così spiegavano gli showrunner e i produttori esecutivi JD Payne e Patrick McKay in un comunicato stampa, ancor prima che la produzione iniziasse. “Siamo felici di essere ora in grado di confermare ufficialmente che la Nuova Zelanda sarà la nostra casa per la nostra serie basata sulle storie de Il Signore degli Anelli di JRR Tolkien.”

Poi hanno aggiunto: “Siamo grati al popolo e al governo della Nuova Zelanda e in particolare ad Auckland per averci supportato durante questa fase di pre-produzione. L’enorme ospitalità del Kiwi, che ci ha accolto, ci ha già fatto sentire come a casa, e non vediamo l’ora di approfondire la nostra partnership negli anni a venire”.

La serie de Il Signore degli Anelli arriverà prossimamente sulla piattaforma Prime Video.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.