Cambia tutto con Huawei e Honor: doppia svolta per sostituire Google e YouTube

Alcune informazioni utili per imbatterci in una nuova epoca con Huawei nel corso dei prossimi mesi

2
CONDIVISIONI
Huawei

Sta per concretizzarsi una svolta molto importante per il pubblico Huawei e Honor, a proposito dei rapporti ormai deteriorati con gli Stati Uniti. Il ban ormai noto a tutti, infatti, sta inducendo il produttore asiatico ad essere più indipendente sotto tutti i punti di vista, al punto da immaginare un rimpiazzo anche per YouTube e Google. Inteso, quest’ultimo, come motore di ricerca. Dobbiamo dunque analizzare il progetto di questo marchio, dopo alcune informazioni che abbiamo condiviso nelle scorse settimane.

Come Huawei intende sostituire YouTube

Per quanto riguarda il primo dei due punti da prendere in esame oggi 28 maggio, è interessante notare come Huawei intenda muoversi per rimpiazzare YouTube. Fondamentalmente, l’obiettivo del produttore asiatico è quello di potenziare la piattaforma proprietaria, vale a dire l’app Huawei Video. Per farlo è stato scelto il principale competitor di YouTube, vale a dire Dailymotion. Il progetto appare abbastanza chiaro, visto che si vuole sfruttare la struttura di gestione dei video e riproduzione del partner. Ancora, utilizzando le medesime API, le due piattaforme arriveranno a proporre gli stessi contenuti. Staremo a vedere se ci saranno ulteriori novità.

Il motore di ricerca di Huawei si chiamerà “Petal Search”

Andando avanti, sul fronte motore di ricerca l’idea è di sostituire Google con “Petal Search“. Tra le sue caratteristiche, un po’ come avviene con il colosso di Mountain View, dovremmo essere abilitati ad utilizzare un’applicazione che non si limiterà ad effettuare ricerche sul Web, ma proverò al contempo a proporci previsioni meteo, video, musica, prenotazioni di hotel. Probabile una sezione coi consigli sulle app da scaricare.

Staremo a vedere se e quando si concretizzeranno questi nuovi progetti in casa Huawei, visto che il produttore asiatico pare aver preso atto degli attualmente insormontabili problemi con gli Stati Uniti. Cosa vi aspettate in questo senso?

Segui gli aggiornamenti della sezione Huawei sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.