Michele Bravi ad Amici di Maria De Filippi? Prime indiscrezioni sulla nuova edizione

L'avventura di Michele Bravi ad Amici di Maria De Filippi potrebbe essere solo all'inizio...

Michele Bravi ad Amici di Maria De Filippi? Stando alle ultime indiscrezioni comparse su TvBlog, l’artista di Città di Castello potrebbe essere parte del cast della nuova edizione del programma, anche se non si conosce ancora in quale ruolo.

L’artista è stato già parte del programma, nel ruolo di tutor, per affiancare i ragazzi della scuola nelle esibizioni che – di volta in volta – si sono ritrovati a dover affrontare. Pur non essendo stato un concorrente, Michele Bravi è quindi un volto di Amici di Maria De Filippi.

Tra i concorrenti di Amici Speciali, Michele Bravi è tornato sul palco dopo un lungo periodo di assenza dalle scene. I motivi sono personali e noti. L’artista umbro aveva deciso di annullare tutti i suoi impegni pubblici dopo un brutto incidente di cui è stato protagonista e nel quale ha perso la vita una donna di 57 anni.

La carriera di Michele Bravi al via da X Factor

La carriera di Michele Bravi è decollata a seguito della vittoria a X Factor, per poi conoscere un periodo di crisi nel quale l’artista ha saputo reinventarsi come YouTuber. Il seguito sui social l’ha supportato anche sul palco del Festival di Sanremo, al quale ha partecipato nel 2017 con Il Diario Degli Errori. Il brano si è classificato al 4° posto e ha sancito il rilancio di Michele Bravi con il rilascio dell’album Anime Di Carta.

Dopo l’incidente e il conseguente annullamento degli impegni pubblici, Michele Bravi sta provando a tornare pian piano alla normalità. Nei primi concerti che ha tenuto al Teatro San Babila di Milano, Bravi ha presentato un nuovo singolo – La Vita Breve Dei Coriandoli – che ha portato in radio nei giorni scorsi. L’artista fa parte di Amici Speciali, in cui Maria De Filippi l’ha accolto come un grande professionista, ed è anche uno dei favoriti alla vittoria finale.

Commenti (1):
Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.