Billie Eilish perseguitata da uno stalker, il tribunale di Los Angeles allontana il molestatore dalla città

Un ragazzo di 24 anni, dopo vari appostamenti, ha tentato di introdursi nell'abitazione di Billie Eilish. Il tribunale lo ha rispedito a New York

6
CONDIVISIONI

Billie Eilish, perseguitata da uno stalker, ha trascorso un lungo periodo in preda a un 24enne di New York che aveva individuato la sua abitazione. Con lei la sua famiglia, che ripetutamente aveva segnalato alla polizia le incursioni del giovane fanatico che non si dava per vinto.

Come riporta TMZ citando alcuni documenti di cui la redazione è in possesso, le visite del 24enne presso la residenza della voce di Bad Guy si sono ripetute per 7 volte. Si tratta di Prenell Rousseau, un fan un tantino morboso di Billie Eilish. Il ragazzo avrebbe iniziato il suo assedio citofonando presso l’abitazione della cantante. Dall’altra parte rispondeva il padre, che – mentendo – gli riferiva che Billie non viveva con la famiglia.

Rousseau, dunque, era tornato intorno alle 21 e si era posizionato di fronte all’abitazione, si era messo a leggere un libro e aveva iniziato a parlare da solo. Il padre di Billie lo invitava ad andarsene ma il ragazzo aveva rifiutato.

Da quel momento le visite di Prenell Rousseau si sono intensificate: dal “semplice” stazionamento di fronte alla casa della popstar, il ragazzo ha anche tentato di entrare nell’abitazione forzando la maniglia. La famiglia e la stessa Billie, contattata la sicurezza, non hanno fermato l’ossessione del ragazzo.

TMZ fa sapere, inoltre, che Rousseau si presentava senza guanti né mascherine, e soprattutto senza rispettare le normative sul distanziamento sociale imposte dal governo.

A questo punto Billie Eilish e la famiglia si sono rivolti allo studio legale McPherson LLP, ma le forze dell’ordine non hanno potuto arrestare Prenell Rousseau in quanto non ha ancora manifestato comportamenti violenti, e secondo le norme in termini di sicurezza contro il COVID-19 non può andare in carcere.

Per questo il tribunale di Los Angeles ha disposto per Rousseau un ordine restrittivo per rispedirlo a New York, dove attualmente risulta risiedere. Billie Eilish, perseguitata, dice di non sentirsi ancora tranquilla e di aver paura che il ragazzo ritorni a Los Angeles.

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.