Da Breaking Bad a Better Call Saul, Bryan Cranston e Aaron Paul ci saranno? “Vince Gilligan non ci ama più”

Bryan Cranston e Aaron Paul sono pronti a tornare nell'universo di Breaking Bad per l'ultima stagione di Better Call Saul: ma Vince Gilligan che ne pensa?

6
CONDIVISIONI

Da quando Breaking Bad si è concluso, i fan hanno sempre sperato di rivedere i loro personaggi preferiti. Con Better Call Saul, sono stati in parte accontentati. La serie prequel, che segue la storia dell’avvocato Jimmy McGill prima di diventare Saul Goodman, finirà con la sesta stagione e in un certo senso chiuderà il cerchio, convergendo con l’inizio di Breaking Bad. Lo scorso anno, i fan hanno invece scoperto che ne è stato di Jesse Pinkman dopo la fuga nel finale della serie originale, grazie al film El Camino su Netflix.

Per l’ultima stagione di Better Call Saul, c’è la possibilità di rivedere Walter White o il suo pupillo? Durante una live su Instagram, Aaron Paul è stato abbastanza eloquente su un potenziale sequel di El Camino – Il film di Breaking Bad: “No, credo che sia andata così. El Camino è stato l’addio di Jesse Pinkman. Ci sarà un’altra un’altra storia ambientata nell’universo di Breaking Bad? Chi lo sa.”

Alla live si è aggiunto anche l’amico Bryan Cranston, volto dell’iconico personaggio di Walter White, che ha chiesto ad Aaron se avesse sentito qualcosa a proposito di un altro sequel: “No, ma dico solo che c’è un universo di Breaking Bad là fuori. C’è Breaking Bad, c’è Better Call Saul, e c’è El Camino. Potrebbe esserci un’altra storia all’interno di questo mondo? Sì, assolutamente. So qualcosa al riguardo? No. Dovrebbe accadere? Non lo so.”

Nella quinta stagione dello spin-off, l’avvocato Jimmy/Saul viene coinvolto nella guerra tra Gus Fring (interpretato da Giancarlo Esposito) e la famiglia Salamanca, entrambi presenti in Breaking Bad. Cranston ha ammesso con i suoi fan: “Ci viene sempre chiesto di Better Call Saul, se Jesse o Walt appariranno nello show. Non so quante volte abbiamo detto a Vince [Gilligan, il creatore di entrambe le serie, ndr] che siamo pronti. Penso che lui non ci ami più.”

Aaron ha scherzato sul fatto che Gilligan non li voglia nella serie, poi ha ammesso quanto possa essere difficile per lui e Bryan apparire nello spin-off, considerando che le vicende sono ambientate molto prima degli eventi di Breaking Bad.

“Almeno adesso sapete cosa ne è stato di Jesse ne El Camino. Non so in che modo questi personaggi potrebbero tornare. Vedremo, chi lo sa. Se Vince bussasse alle nostre porte, è ovvio che accetteremo subito.” Cranston, ironizzando sull’attuale situazione d’emergenza Coronavirus, ha poi aggiunto: “Io invece gli chiederei che cavolo ci sta facendo qui. Siamo in quarantena. Non bussate alla mia porta!”

Vince Gilligan è già stato chiaro sul futuro dell’universo di Breaking Bad. Il creatore della celebre serie tv e del suo spin-off non ha in programma di tornare ad Albuquerque, né di esplorare di nuovo i suoi personaggi. Almeno per il momento. L’ultima stagione di Better Call Saul debutterà sulla rete AMC nel corso del 2021.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.