Dopo Matrimonio a Prima Vista arriva il reality per fare figli tra sconosciuti, con Kristin Davis di Sex and the City

Se Matrimonio a Prima Vista è un esperimento estremo, non avete ancora visto Labour of Love: Kristin Davis aiuta una donna a scegliere il padre di suo figlio

37
CONDIVISIONI

Se pensavate che sposare un perfetto sconosciuto in format come Matrimonio a Prima Vista fosse l’ultima frontiera dei reality show sui sentimenti, Fox è pronta a smentirvi: arriva Labor of Love, serie in otto episodi in cui una donna conoscerà ed eventualmente sceglierà l’uomo con il quale fare un figlio.

Alla conduzione ci sarà una della star di Sex and the City, Kristin Davis, che nelle sei stagioni della serie cult sul sesso e l’amicizia a New York interpretava la fondamentalista del romanticismo Charlotte. Ecco, una cosa che la sua Charlotte non avrebbe mai fatto è cercare in tv un uomo per fare un figlio, visto che ha sempre creduto fermamente nella teoria fiabesca dell’altra metà della mela. Qui la Davis dovrà far dimenticare il suo ruolo di donna ipertradizionalista in Sex And The City per diventare la guida di una concorrente alle prese con la ricerca del padre perfetto. Insomma, anziché nozze combinate come in Matrimonio a Prima Vista, qui si va in cerca di un uomo con cui fare figli tra un gruppo selezionato di aspiranti padri.

La donna decisa a fare un figlio con uno sconosciuto è l’ex concorrente di The Bachelor Kristy Katzmann, che in otto episodi incontrerà 15 uomini pronti a sfidarsi per dimostrare di essere ottimi potenziali papà. Di settimana in settimana, come in una specie di torneo, le eliminazioni decreteranno i finalisti dello show, gli uomini tra cui la protagonista sceglierà eventualmente di mettere in cantiere un bebè e formare una famiglia. Ovviamente le resta anche la possibilità di non scegliere e di continuare il cammino verso la maternità da sola (così come in Matrimonio a Prima Vista i concorrenti decidono se divorziare o meno dopo un periodo di convivenza dalle nozze al buio), cosa che si auspica vivamente sia il finale già scritto di questo show.

Fox lavora a questo progetto già dal 2017, ma il format debutta solo ora, il 21 maggio negli Stati Uniti (non è chiaro se avrà anche una programmazione in Italia). La Davis, che dopo Sex And The City non ha avuto ruoli di grande rilievo se non tornando nei panni di Charlotte per i film del franchise, si dice entusiasta di questo esperimento decisamente discutibile (e non perché non vi sia il diritto di vivere la genitorialità come meglio si crede, ma perché l’idea di rincorrerla attraverso sfide a chi cambia meglio un pannolino o prepara meglio una pappa è piuttosto ridicola).

Quando ho sentito per la prima volta la premessa di Labor of Love, sapevo che dovevo far parte di questo spettacolo. Credo che ogni donna dovrebbe sentirsi autorizzata ad inseguire i propri sogni, siano essi professionali o personali, ed essere al fianco di Kristy mentre prendeva il suo futuro nelle sue mani è stato davvero eccitante.

L’attrice è anche produttrice esecutiva del programma, insieme a Howard Owens, Ben Silverman, Anne Walls, Spike Van Briesen e Laurie Girion.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.