X Factor 14 è confermato, quale futuro per i talent ai tempi del Coronavirus?

La prossima edizione di X Factor è confermata ma il futuro è ancora un'ipotesi

45
CONDIVISIONI
Photo by Andrea Diodato/NurPhoto via Getty Images)

X Factor 14 è confermato, insieme alla conduzione di Alessandro Cattelan come vi avevamo annunciato qualche giorno fa. La nuova edizione del talent di Sky Uno è quindi in programma, anche se non si conoscono le modalità di svolgimento delle Audizioni per le quali è impossibile non prevedere assembramento.

Le dichiarazioni di Alessandro Cattelan prima di EPCC

Alessandro Cattelan ha parlato di X Factor durante la conferenza stampa della nuova edizione di E Poi C’è Cattelan, in partenza dal 7 aprile.

“Questo è il momento delle ipotesi. Stiamo lavorando da settimane su diversi tipi di ipotesi. Tra quelle al vaglio ce n’è una che riguarda le Audizioni. Qualora non potessimo avere un palazzetto piene di persone a disposizione, cercheremo un racconto diverso. Stiamo navigando verso il fare X Factor. Come lo faremo, lo scopriremo di settimana in settimana. Questa situazione può essere uno stimolo, ci costringe a fare le cose in maniera diversa. Il racconto televisivo, è inevitabile, cambierà”.

In alcune recenti dichiarazioni, Alessandro Cattelan aveva ribadito che la produzione era al lavoro per visionare tutti i provini inviati via mail e che la macchina non si sarebbe fermata nonostante l’emergenza sanitaria in corso. Sembra impossibile che le audizioni possano tenersi nella maniera abituale, così come ottenere un palasport dove condurre la prima fase della competizione.

La nuova edizione di X Factor è confermata ma, di fatto, non si sa per quale anno. Tanti sono gli interrogativi che ci stiamo ponendo in questo periodo, soprattutto sull’improbabile ripartenza del comparto musicale sul breve periodo. L’assetto di X Factor ricalca esattamente quello di un grande live in un palasport, ragione per la quale potrebbe saltare – e salterà – l’edizione 14 per la quale dovrebbero partire le audizioni alla fine di maggio.

La finale di Amici di Maria De Filippi senza pubblico

Il primo talent ad aver pagato lo scotto delle restrizioni per emergenza sanitaria è Amici di Maria De Filippi, che ha incoronato la vincitrice Gaia Gozzi senza il calore del pubblico. La prima classificata dell’ultima edizione del talent non ha potuto abbracciare i compagni né i professori, in un’atmosfera surreale che ha concluso un’edizione decisamente sottotono, con troppe polemiche e poco spettacolo.

Alessandro Cattelan riparte con EPCC

Pronto a tornare con il suo contenitore d’intrattenimento, Alessandro Cattelan dimostra di avere le idee molto chiare sulla tipologia di televisione che ha intenzione di proporre in questo periodo di stop nazionale. Il conduttore di Sky è convinto che ci sia bisogno di sorridere e di momenti di svago, in un momento in cui la giornata è scandita dalle sole notizie che riguardano l’emergenza sanitaria.

E Poi C’è Cattelan riprende, ma l’imperativo è rispettare le regole:

“Finora abbiamo lavorato ognuno da casa propria, abbiamo ripensato un po’ il programma che è basato anche sulla fisicità e il contatto, ma sappiamo che certe cose non si possono fare. Gli ospiti in studio saranno milanesi o comunque personaggi che vivono a Milano. E la vera sfida, anche stimolante, è trovare alternative. Un’idea ci è venuta con la piattaforma di Zoom su cui passiamo un sacco di tempo in videochiamate e che ormai è diventata alienante. Abbiamo pensato di riempirla come fosse Il gioco dei 9“.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.