La figuraccia del padre di Lady Gaga, che chiede soldi per il ristorante in crisi, imbarazza la popstar

L'incredibile ed infelice iniziativa del padre di Lady Gaga, Joe Germanotta, che ha lanciato una raccolta fondi per pagare i dipendenti della Joanne Trattoria

Mentre fioccano raccolte fondi e iniziative benefiche in tutto il mondo per sostenere gli ospedali e le fasce più indigenti della popolazione nell’affrontare l’emergenza Coronavirus, non mancano degli scivoloni imbarazzanti travestiti da buone azioni. È il caso della figuraccia rimediata dal padre di Lady Gaga, Joe Germanotta, proprietario e gestore del ristorante Joanne Trattoria a New York, temporaneamente chiuso come la stragrande maggioranza delle attività commerciali nel rispetto delle misure di contenimento del contagio da Covid-19.

L’epic fail del padre di Lady Gaga

Germanotta ha pensato di avviare una raccolta fondi sulla piattaforma gofundme (la stessa usata, ad esempio, da Fedez e Chiara Ferragni per creare due nuovi reparti di terapia intensiva al San Raffaele di Milano). Nel caso del padre di Lady Gaga, lo scopo era raccogliere 50.000 $ con cui tamponare le temporanee perdite economiche derivanti dalla chiusura: nello specifico, ha chiesto alla gente di donare soldi perché potesse pagare gli stipendi e altre spese per il personale dello staff della trattoria per due settimane. Decisamente una richiesta fuori logo per il padre di una popstar, attrice e imprenditrice che secondo Forbes solo lo scorso anno ha guadagnato qualcosa come 39 milioni di dollari. Inevitabile chiedersi perché non sia Gaga a coprire la somma di 50.000 dollari per retribuire il personale, decisamente una cifra irrisoria a fronte del solo reddito del 2019, senza contare il suo patrimonio personale.

Le critiche al padre di Lady Gaga

Immediatamente il tweet con cui Germanotta padre ha lanciato la raccolta fondi è stato sommerso dalle critiche di chi ha reputato inopportuno e offensivo chiedere soldi nel bel mezzo di un’emergenza sanitaria da parte di chi può vantare una popstar milionaria in famiglia. L’iniziativa del ristoratore è stata bollata come vergognosa anche dagli stessi fan di Gaga e da volti noti come il blogger Perez Hilton, che senza mezzi termini fa notare la contraddizione nel gesto di Joe Germanotta: “Lady GaGa vale centinaia di milioni di dollari ed è proprietaria del ristorante della sua famiglia, ma suo padre benestante è appena andato su Twitter a chiedere al pubblico di aiutare finanziariamente i lavoratori che loro hanno smesso di pagare“. Poco dopo la raccolta fondi è sparita da gofundme, così come il tweet del padre di Lady Gaga che la rilanciava.

Lady Gaga ignara di tutto?

Lady Gaga non ha commentato la vicenda, che però si è rivelata un epic fail clamoroso. Per giunta tutto è accaduto nel giorno del suo 34° compleanno, mentre la stessa cantautrice presenziava al concerto benefico di Elton John realizzato con Fox e iHeartRadio (quello sì destinato a raccogliere fondi per sostenere chi è in difficoltà a causa del Coronavirus).

Secondo una fonte di PageSix la cantante non ne era al corrente ed è stata colta di sorpresa quando ha saputo dell’iniziativa del padre.

“Non aveva idea che lo stesse facendo e quell’idea sarebbe stata stroncata prima ancora che finisse per realizzarla – e la parte peggiore è che è il suo compleanno! Né lei né [mamma] Cynthia avrebbero mai permesso che ciò accadesse. È stato lui ad agire da solo, sfortunatamente, con un impulso infelice. È stato uno stupido errore imbarazzante. Ha visto altre persone entrare nello spirito delle donazioni e della generosità e in qualche modo ha pensato che potesse essere applicato al suo caso. Aveva più a che fare con lo spirito di generosità che con la convinzione che avesse bisogno o meritasse un aiuto finanziario da devolvere ai suoi dipendenti. Ha agito d’impulso”.

Da quando negli Stati Uniti è stato dichiarato lo stato d’emergenza per la pandemia da Coronavirus e sono state prese misure sempre più restrittive dai singoli stati per limitare il contagio, Gaga è intervenuta sui social per chiedere a tutti di rispettare l’autoisolamento e ha rinviato l’uscita del nuovo album Chromatica perché ha ritenuto che in questo periodo sia “meglio se ci concentriamo sulla pandemia“. Inoltre con i proventi del suo marchio di bellezza Haus Laboratories sta contribuendo a sostenere le strutture sanitarie in difficoltà. Alla luce di tutto ciò, il gesto superficiale di suo padre le ha certamente recato un danno d’immagine.

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.