Il finale autunnale di NCIS 17 rivela che la reunion di Ziva e Tony c’è già stata: a gennaio la prossima? (Video)

Nell'ultimo episodio dell'anno di NCIS 17 nuove rivelazioni su Ziva e Tony, che si sono già incontrati

14
CONDIVISIONI

NCIS 17 continua a ruotare intorno ai misteri della rediviva David, con un finale autunnale che ha svelato non pochi dettagli sulla sua vita: la tanto attesa reunion di Ziva e Tony, in realtà, c’è già stata, semplicemente il pubblico non l’ha vista, perché è avvenuta offscreen.

ATTENZIONE SPOILER!

L’ultimo episodio dell’anno, trasmesso da CBS il 17 dicembre, ha riempito di alcuni tasselli mancanti il racconto della vita in incognito della David, che dopo essersi finta morta perché ricercata da un gruppo di terroristi ha affidato la figlia Tali al padre Tony. Ora l’ex agente dell’NCIS ha di nuovo bisogno del team per risolvere “l’unica cosa” di cui deve occuparsi prima di poter tornare dalla sua famiglia, cioè salvare l’uomo che le ha permesso di mettere in salvo sua figlia.

Nei flashback nel decimo episodio di NCIS 17, è stato mostrato come Adam Eshel, il suo informatore interno al Sahar, abbia aiutato Ziva a portare Tali al sicuro subito dopo il bombardamento della fattoria di Eli, quello in cui la David è stata creduta morta. E anni dopo aver portato Tali da Tony, le ha fornito un passaporto falso che l’avrebbe portata negli Stati Uniti, per indagare sulla cellula terroristica di Sahar.

Ora che Adam è stato rapito, Ziva e Gibbs si attivano per liberarlo: riescono a trovarlo in un magazzino e a neutralizzare il suo rapitore, ma l’uomo è in condizioni irrecuperabili. Caduta in un pozzo dell’ascensore e in stato di incoscienza, Ziva ricorda di quando Adam le ha mostrato le foto di Tony e Tali insieme, assicurandole che sia Tony che Gibbs credevano che fosse morta. Mentre con Gibbs cercano un modo per uscire dal buco in cui sono precipitati, la David racconta di quando ha incontrato Tony e la loro figlia al Cairo, dove hanno avuto un contatto minimo. Quella è stata l’ultima volta che ha visto Tali: nella stessa occasione, si è resa conto che Tony si sarebbe perfettamente preso cura di lei quando ha tagliato un cerotto a forma di cuore per la piccola (che odia i cerotti).

Ma il vero colpo di scena arriva con la rivelazione della vera identità di Sahar, che non è la donna uccisa nel primo episodio di NCIS 17 ma la madre del piccolo Phineas: la terrorista che insegue Ziva è dunque la vicina di casa di Gibbs. Ziva torna al magazzino sperando che Sarah torni a torturare Adam non sapendo della sua morte: nello scontro tra le due, la terrorista rivela di sapere dell’esistenza di Tali e minaccia di ucciderla proprio come Ziva ha fatto con Ari. L’intervento di Gibbs pone fine alla vita della donna, neutralizzando di fatto la sua minaccia.

Ziva gli confiderà poi la sua intenzione di rivedere sua figlia: una volta che Tali sarà al sicuro, raggiungerà lei e Tony. E stavolta la reunion potrebbe avvenire in favore di pubblico.

L’episodio ha dunque risposto ad una delle domande che il pubblico si è posto sin dalla prima apparizione di Ziva nel finale della sedicesima stagione: DiNozzo sa che Ziva è viva e i due si sono anche incontrati. La reunion, dunque, c’è stata ma non sullo schermo. Non è detto, però, che non possa essercene una seconda molto presto, visto che il personaggio di Ziva apparirà anche nel primo episodio di NCIS 17 del nuovo anno.

La diciassettesima stagione arriverà in Italia a febbraio 2020, in prima visione su Rai2.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.