Come sarà il Huawei P40? Prima foto render con spunti interessanti

Importante anticipazione da fonte asiatica e qualche riflessione sul top di gamma che verrà

91
CONDIVISIONI

Non siamo poi così lontani dall’uscita del futuro Huawei P40 che dovrebbe far capolino al Mobile World Congress di Barcellona di febbraio o al pi più tardi qualche settimana dopo. Ebbene, per ingannare l’attesa, è appena stata condivisa da una fonte asiatica la prima foto render che mostrerebbe il successore del Huawei P30. Si tratta di un immagine che immortalo lo smartphone di profilo e tra l’altro solo nella sua sezione superiore. Eppure di dettagli interessanti ce ne sono, di cui parlare già oggi 9 dicembre.

Il profilo del futuribile Huawei P40 ci dice, prima di tutto, che il top di gamma dovrebbe avere schermo curvo ai lati. Nella foto è in effetti evidente il display che termina proprio sulla cornice laterale del telefono, anche se non in maniera molto pronunciata. Nella stessa sezione non stupisce assolutamente ritrovare il classico pulsante per l’accensione/spegnimento del telefono e il bilanciere del volume per il controllo del livello dei suoni.

Cosa ricaviamo ancora dalla prima immagine render del Huawei P40? Sempre dal profilo del device appare un po’ sporgente il comparto fotocamera. Dall’attuale angolo di visione appare alquanto impossibile ipotizzare se l’unità sarà orientata in verticale come nel caso dei predecessori Huawei P30 o assumerà una forma circolare come invece per i Huawei Mate 30 di più recente presentazione. Non ci sono dubbi, tuttavia, sul fatto che i sensori a disposizione saranno almeno 4 (se non 5). La co-progettazione del reparto fotocamere non potrà che essere affidata ancora una volta al partner Leica.

Per quanto non intuibile dalla foto anteprima odierna, una caratteristica tecnica del Huawei P40 (data ormai per scontata) è quella dell’implementazione sul telefono di un processore proprietario Huawei Kirin 990 con modulo 5G. Per quanto riguarda la RAM, più che probabile si parta dal taglio di 8 GB. Per altre e succulenti anticipazioni dovremo di certo attendere ancora un po’.

Segui gli aggiornamenti della sezione Huawei sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.