Spotify con Alexa anche per la versione gratuita, ma in USA

Gli utenti non paganti di Spotify possono anch'essi utilizzare Alexa per la gestione musicale, ma negli USA

Il servizio gratuito di Spotify si arricchisce di un’altra funzionalità, che immaginiamo sarà particolarmente gradita agli utilizzatori di Alexa, l’assistente digitale di Amazon. Anche se al momento solo negli USA ed in pochi altri Paesi (Australia e Nuova Zelanda), c’è adesso possibilità di riprodurre musica sui device compatibili (tra cui tutti gli Echo). Non sappiamo se la funzione si estenderà anche ad altri mercati: Spotify non l’ha specificato. Vi ricordiamo che è possibile, in Italia, gestire la riproduzione musicale di Spotify tramite Alexa solo a chi ha attivo un abbonamento a pagamento.

Il comunicato ufficiale dell’azienda svedese prosegue precisando che la riproduzione in streaming attraverso Spotify Connect è a disposizione anche degli utenti non paganti muniti di speaker e soundbar (il riferimento è chiaramente ai modelli smart, in grado di interfacciarsi con la rete) a marchio Bose. Questo è tutto per quanto riguarda la versione gratuita per Spotify (che potranno ascoltare senza stacchi pubblicitari tra un brano all’altro tuttii grandi classici natalizi), ma vogliamo cogliere l’occasione anche per ricordarvi che, grazie alla promozione Premium Holiday, fino al 31 dicembre 2019 (non un giorno di più, mi raccomando) sarà possibile attivare un abbonamento Premium di 3 mesi al prezzo di 9.99 euro (in pratica sarà come pagare solo il primo mese dei tre: gli altri due verranno gentilmente offerti dall’azienda).

Le notizie piacevoli ormai sono all’ordine del giorno per quanto riguarda il servizio di riproduzione musicale in streaming tra i più popolari ed utilizzati in assoluto (la guerra con Apple Music è sempre aperta). Dubitiamo ci saranno altre promozioni da qui alla fine dell’anno, anche se ormai non si può mai sapere (saremo i primi ad informarvi nel caso in cui ne seguissero altre, non temete). Qualche domanda? Il box dei commenti in basso è lì appositamente per questo.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.