L’incendio al magazzino Apple e i 3777 iPhone gratis: nuova trappola social

Sfruttando l'autorevolezza de La Repubblica, ecco un nuovo pericolo che corre su Facebook

15
CONDIVISIONI

Un nuovo pericolo corre sui social nella fattispecie di una notizia allarmante su un incendio al magazzino Apple e sulla fantomatica possibilità di ottenere iPhone gratuitamente. In particolar modo su Facebook, più di qualcuno in queste ore, si sta imbattendo in un articolo tipo quello riportato al termine dell’articolo che sembra essere stato sfornato dal noto quotidiano La Repubblica ma così non è, per nulla.

Non c’è stato alcun incendio al magazzino Apple né in Italia né altrove, per quanto un post ritrovato sulla propria bacheca Facebook ne dia notizia a caratteri cubitali. A guardare bene l’annuncio, i nostri lettori dovrebbero notare almeno due note stonate: la più evidente riguarda il nome della testata giornalistica La Repubblica Italia. Per quanto il logo riportato sia quello del noto quotidiano cartaceo e online, La Repubblica Italia (proprio con l’indicazione del nostro paese) ne è un clone a tutti gli effetti. Altro aspetto rilevante è il fatto che il post sia stato sponsorizzato, esattamente come molti altri tentativi di truffa online (perché siamo al cospetto appunto di un raggiro).

Appurato che la notizia sia totalmente falsa, perché su Facebook gira la notizia dell’incendio al magazzino Apple e dei fantomatici 3777 iPhone regalati perché con una confezione con lievi danni? Semplice, si tratta di un’esca molto succulenta per i fan del brand di Cupertino. Gli interessati saranno, prima di tutto, invogliati a leggere l’articolo e successivamente a visitare qualche form di richiesta del proprio melafonino danneggiato solo nella sua scatola ma funzionante. I dati forniti con la speranza di ottenere l’ambito regalo saranno di certo utilizzati a scopi fraudolenti e potranno costituire un pericolo (soprattutto nel caso in cui si forniscano gli estremi di conti o carte di credito). Insomma, meglio passare oltre alla visione del post falso de La Repubblica e magari avvisare del raggiro anche qualche incauto amico aspirante possessore di un melafonino.

incendio-magazzino-Apple
Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.