WeTransfer non funziona dal 4 novembre? Il destinatario non va più inserito

Cambia la modalità di invio di contenuti, nessuna anomalia in corso

116
CONDIVISIONI

Sono in molti, oggi 4 novembre, a credere che WeTransfer non funzioni e comunque manifesti qualche errore o anomalia che ne impedisce il funzionamento. In realtà non è affatto così: piuttosto, il servizio di invio file di grosse dimensioni è stato modificato, almeno nella sua versione gratuita, di certo la più utilizzata. Cosa cambia proprio da questo primo lunedì del mese appena iniziato?

WeTransfer, fino a questo momento e per molti anni, ha funzionato sempre allo stesso modo. Dalla Home del servizio si provvedeva a caricare un file selezionandolo da quello presente sul proprio computer e dunque si attendeva pochi secondi o qualche minuto il suo caricamento (in base alla velocità di connessione e pure alla pesantezza del file). Subito dopo andava, in pratica, segnalato l’indirizzo mail del destinatario del contenuto e indicato un messaggio di accompagnamento. Proprio da oggi 4 novembre le cose sono cambiate e la stessa procedura è stata semplificata.

Per chi desidera ancora condividere un contenuto pesante con amici e colleghi, l’unica cosa da fare con WeTransfer sarà quella di caricare il file desiderato fino al peso di 2 GB dalla home del servizio. La procedura terminerà già qui, visto che la nota piattaforma ora restituirà un semplice link che ora potrà essere copiato e incollato in qualsiasi mail con il testo che più ci aggrada. Da notare come il tempo di permanenza sui server di quanto caricato non sarà maggiore di una settimana, dunque il conseguente download non potrà avvenire successivamente.

Più che non funzionare dunque WeTransfer cambia e per alcuni versi la novità non piacerà almeno ad alcuni. In effetti, si poteva considerare abbastanza comodo procedere anche all’operazione di invio di una mail automatica direttamente dalla nota piattaforma. Il passaggio, ora, sarà doppio per chi dovrà aprire il proprio servizio di posta per terminare l’inoltro. Almeno in questo modo, WeTransfer non tratterà in alcun modo dati sensibili come gli indirizzi e-mail e il nuovo aspetto sicurezza potrebbe di certo essere il più interessante.

Commenti (41):
Alberto

ritengo che questa modifica sia molto intelligente, adesso si carica il file e si ottiene il link da inviare via mail a chi ci pare. Capisco che la brutalità del cambiamento abbia scatenato il panico per quelli meno orientati ai cambiamenti, ma in questo caso posso solo dare un parere positivo a questa innovazione che rispetta completamente la privacy.

Paco

La globalizzazione non è un termine fine a se stesso, è un progetto molto articolato e ben studiato, un concetto di nuovo ordine mondiale, che si compone di miriadi di piccoli pezzi, tutti perfettamente destinati a creare il grande puzzle finale. Immaginate la costruzione di un nuovo avveniristico sistema di controllo delle masse. Bene, ci siamo dentro con tutte le scarpe. Wetransfer è solo una infinitesima parte di questo puzzle, ma strumentalmente utile al controllo di una determinata attività delle masse, tanto è che una sua improvvisa variazione, crea un disorientamento delle stesse, già inquadrate. Sappiamo già come finirà, uno dei tanti individuerà un percorso alternativo vincente e lo comunicherà ad altri che nella grancassa del web lo trasformeranno in virale, con tutti che seguiranno la nuova linea di percorso, un po come fanno i greggi, non c’è da stupirsi. Personalmente non credo di poter fare meglio di altri e quindi sarò costretto ad optare per l’abbonamento annuale, perché devo comunque lavorare. Fatta questa premessa, non ho dato nessun valore aggiunto alla risoluzione del problema, ma un conto è muoversi in una stanza chiusa a chiave e buia ed un altro è farlo in una stanza illuminata, sai dove ti trovi e come devi muoverti per non farti troppo male, credo si chiami cultura della consapevolezza, ecco forse un piccolo contributo potrebbe essere quello di consigliare di accendere la luce, nella consapevolezza delle cose, le soluzioni sono sempre più equilibrate.

Ale

Sul PC dove lavoro non funziona, mi costringe a inviare Link via mail, e non è affatto comodo!
Dall’altro PC invece mi lascia selezionare Link o Mail, e sono costretta a spostare file da pc a pc, non mi piace per niente!
Risolvete!

Sergio Carrara

C’era da spettarselo che una vota o l’altra ci avrebbero deportato di forza alla versione Pro, Se invece fosse un ugrade tecnico, direi che è un bel salto all’indietro.

franzini stefano

moderare i commenti??
…e perché mai?
forse perché sapete perfettamente ciò che avete fatto!!!
in pratica rendere inservibile la versione free in modo tale da obbligare
il passaggio alla versione pro (A PAGAMENTO)

che squallore…tempo al tempo

morberg

Questa bella ed incomprensibile trovata, opera di incapaci che nascondono il proprio totale analfabetismo sotto l’usbergo di un presunto tecnicismo informatico, costituisce metafore dello stato in cui versa oggi il bel Paese, nelle mani di incapaci incompetenti, che ne accompagnano il definitivo, irreversibile naufragio.

    mpit

    Commento esagerato!
    Hanno rinnovato il servizio e adesso lavora così, se l’hanno fatto avranno le loro buone ragioni. Non tutte le cose vengono fatte accazzo, soprattutto su un sistema che funziona.
    Non l’hanno complicato:
    1- carichi file o cartelle che vuoi condividere;
    2- copi il link (basta selezionarlo e lo copia autonomamente);
    3- mandi la mail a chi vuoi.

straker

Dicono che hanno apportato questa modifica per evitare di trattare dati sensibili. E certo… Ormai hanno fatto il pieno di dati sensibili, la loro banca dati è stracolma di email. Ad ogni modo ci sono altre applicazioni che si possono usare, meno intuitive e meno veloci, ma comunque valide tipo Mnemonica o Filemail.

xy

in realtà è semplicissimo e si ha il vantaggio di non mettere in giro indirizzi
anch’io sono rimasto disorientato all’inizio.
ma poi…
il pratica il nostro corrispondente riceve un codice cliccando sul quale può scaricare i file inviati.
sarà nostra cura opzionare una richiesta di ricevuto messaggio (io lo faccio abitualmente per ogni mail)

RAPTOR

PRIMA DI INSERIRE FILE E OGGETTO SE CLICCATE SUL TONDINO IN BASSO A SX, VI COMPARIRA’ LA SCELTA “MAIL” O “LINK”. BASTERA’ CLICCALE SULLA SCELTA PREFERITA E COMPARIRA’ LA POSSIBILITA’ DI INSERIRE LA MAIL.

    urgel

    a me non risulta qui quando clicco i tre puntini mi esce elimina o password tutti e due corredate dalla voce “pro”, insomma non si può più spedire free questo è quanto, bella sola

paolo

cliccando i tre puntini si apre una tendina dedicata alla versione “pro” e non alla scelta tra invio dei files o del link tramite mail
con firefox in effetti non è più possibile caricare e spedire i files mentre con safari tutto è come era prima : strano.

    alex

    si incolla il link sulla propria mail inviandolo come una normale mail , quindi scrivendo il destinatario nell’indirizzo come si fa per una normale mail.

max 6-7

Non ho ancora capito il nuovo funzionamento: ha inviato i file fino al 10% poi è ritornato a zero ed è più di mezz’ora fermo allo stesso punto, come si deve procedere?
Una cavolata.

Daniele

Sarà anche cambiato, fatto sta che a me i files li carica fino ad un certo punto, poi riparte da zero e rimane fisso lì!

    paolo

    cliccando i tre puntini a me si apre una tendina dedicata alla versione “pro” e non alla scelta tra invio dei files o del link tramite mail

Marina

Complicazione affari semplici! Devo copiare il codice e inviare un’altra mail al destinatario ma lo sapete si o no che le mail inquinano !!!

matteo

Quando ci si impegna per rendere un prodotto meno fruibile. Questi incompetenti, perchè altro non sono, hanno reso un modo di gestire le cose semplice, articolato e poco intuitivo. Ricordiamoci che non tutti siamo abili fruitori di servizi telematici e alle volte per professione o meno dobbiamo inviare file ad amici o clienti che ne capiscono poco di computer, il che 1 rallenta le fasi dell’invio 2 rende tutto molto più complicato nello spiegare e farsi capire. Bella trovata wetransfer, ora cercherò un altro sito per inviare file di grosse dimensioni che risulti molto più comodo e intuitivo

sbarazzino98

Salve a tutti , è da qualche giorno che non permette di inserire le mail del mittente e destinatario, è un mio problema o hanno cambiato il sistema di invio?

Claudio Paravani

Ho capito … tutto bene chiedo scusa ma non avendo letto questo vostro messaggio di informativa non capivo cosa era quel codice che mi veniva assegnato
Tutto bene
Grazie e buon lavoro

Claudio Paravani

Mah !!! ieri ho inserito un file come d’abitudine, ho attivato la spedizione ma ancora non ho ricevuto nulla di quanto state dicendo.
Ci riproverò ma la cosa non mi convince

    fernando

    si complica sempre di più la vita, funziona male questo nuovo sistema perchè cambiare quando già è consolidata una prassi. Rimettete la possibilità di mettere email del destinatario

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.