Biglietti in prevendita per il concerto dei Deep Purple a Bologna a luglio 2020

Annunciato il concerto dei Deep Purple a Bologna a luglio 2020 in occasione del Sonic Park all'Arena Parco Nord

6
CONDIVISIONI

Sono in prevendita i biglietti per il concerto dei Deep Purple a Bologna, primi headliner annunciati per la prossima edizione del Sonic Park che si terrà nel 2020 all’Arena Parco Nord del capoluogo emiliano. La data scelta per la calata del gruppo di Smoke On The Water è quella del 6 luglio.

I biglietti sono disponibili a cominciare dalle 11 del 31 ottobre e saranno consegnati secondo le modalità abituali. Garantita, quindi, la consegna tramite corriere espresso e quella con ritiro sul luogo dell’evento. In questo caso, è necessario presentarsi in cassa con la ricevuta ottenuta tramite TicketOne e con un proprio documento d’identità valido. In caso di ritiro da parte di terzi, è invece necessario procedere con il cambio di utilizzatore, come disposto da normativa entrata in vigore il 1° luglio scorso per location a capienza maggiore di 5000 unità.

Il gruppo manca dall’Italia dal 2018, quando sono arrivati nel nostro paese per il concerto che hanno tenuto all’Arena di Verona e alla Palazzina di Caccia di Stupinigi di Nichelino. Il nuovo live arriverà quindi a due anni di distanza dall’ultima prova dei Deep Purple tra Verona e Nichelino.

Secondo quanto ha dichiarato Steve Morse, il gruppo starebbe a lavoro su un nuovo album, quello che darebbe un seguito naturale a Infinite, che hanno rilasciato nel 2017. Ancora non si hanno dettagli sulla prossima uscita della band, che potrebbe comunque arrivare prima del concerti della prossima annata.

Il tour europeo prenderà il via dal 26 giugno per una nuova serie di date che terranno a cominciare da Amburgo e in altre sette città tedesche, la prima delle quali già annunciate per Lörrach, nel Baden-Württemberg. Ancora da annunciare, invece, le altre date in Germania e che sono previste dal calendario del tour.

Nei giorni scorsi Ian Gillan è tornato sull’uscita dai Deep Purple, spiegando i motivi che l’hanno portato a lasciare il gruppo. La band esisteva ancora prima del suo approdo e la decisione di lasciare il collettivo risale ormai a oltre 40 anni fa.

“Fu stato strano, in realtà. Avevo consegnato la mia lettera di dimissioni dalla band mesi prima, mentre eravamo a Dayton in Ohio. In quella lettera dissi che avevo intenzione di lasciare i Purple alla fine del tour successivo. Ma, al momento, nessuno disse niente riguardo me o la mia decisione. Avevamo appena finito Who Do We Think We Are e poi saremmo partiti per il tour”.

Stando a quanto ha raccontato a Malcom Dome, nessuno dei membri della band reagì in maniera incisiva alla sua decisione di lasciare il gruppo che sì, aveva avuto una vita artistica prima del suo approdo, ma solamente attraverso la sua voce hanno conosciuto il primo vero successo.

Per il momento, l’unica data italiana dei Deep Purple rimane quella del 6 luglio all’Arena Parco Nord di Bologna, dove da qualche anno si sta tenendo il Bologna Sonic Park. Non si esclude la possibilità di nuovi concerti da annunciare prossimamente. I biglietti in prevendita per il concerto di Bologna sono invece in prevendita dalle 10 del 31 ottobre, su TicketOne e in tutti i canali di vendita abilitati.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.