In memoria di Luke Perry, un’iniziativa benefica del cast di Beverly Hills (foto e video)

A Los Angeles si è tenuto un evento benefico in memoria di Luke Perry, una raccolta fondi cui ha partecipato anche parte del cast di Beverly Hills

2
CONDIVISIONI

Il cast di Beverly Hills impegnato nel meta-revival dal titolo BH90210 aveva assicurato che avrebbe ricordato il compianto Luke Perry, il collega scomparso a soli 53 anni lo scorso marzo in seguito ad un ictus. E lo ha fatto con un evento a tema Beverly Hills.

Alcuni membri del cast hanno partecipato all’iniziativa di beneficenza The Peach Pit Experience lo scorso venerdì, una raccolta fondi in onore dell’amico e collega venuto a mancare troppo presto (e peraltro pochi giorni dopo l’annuncio della realizzazione di un revival di Beverly Hills).

Per l’occasione, il locale Johnny Rockets su Melrose Ave a Los Angeles è stato convertito in una sorta di Peach Pit, allestito come la storica tavola calda che ha rappresentato il ritrovo abituale dei personaggi della serie originale e che compare come punto di incontro anche nel revival attualmente in onda su Fox negli Stati Uniti.

I fondi raccolti durante la serata sono stati devoluti in beneficenza in nome di Luke Perry: l’attore, che era impegnato sul set di Riverdale, non avrebbe partecipato a BH90210, ma secondo l’amico Brian Austin Green stava pensando alla possibilità di apparire brevemente con un cameo.

All’evento sono apparsi Ian Ziering e Brian Austin Green, gli interpreti di Steve e David nella serie, ma anche Joe E. Tata, che ha interpretato il proprietario del Peach Pit nella serie originale e nello spin-off del 2008. Inoltre, c’è stata una tenera reunion a sorpresa tra Green e Douglas Emerson, che ha interpretato Scott Scanlon nella serie originale, ovvero il migliore amico di David prima che quest’ultimo si unisse al gruppo di protagonisti dello show: Scanlon ha lasciato la serie dopo la seconda stagione e ha smesso di recitare per entrare nell’Air Force.

Ecco il momento dell’incontro ed altri scatti dal finto Peach Pit ricostruito per l’occasione.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.