Colton Haynes racconta della sua battaglia all’alcolismo dopo un anno difficile tra matrimonio fallito e lutti

Colton Haynes torna a parlare della sua lotta all'alcolismo mostrando foto sconvolgenti ai fan

16
CONDIVISIONI

Nei giorni scorsi siamo tornati a parlare di Colton Haynes e del suo ruolo in Arrow 8. Il capitolo finale della serie non lo vede tra i protagonisti, almeno non nella sua versione regular, e questo ha scatenato non poche polemiche tra i fan tanto che lo stesso attore è intervenuto per chiarire le cose spiegando che non è per suo volere che non prenderà parte al gran finale ma che “semplicemente” non gli è stato chiesto.

In molti avevano spiegato questa sua assenza con i suoi problemi con l’alcol e le pillole e forse proprio questo ha spinto Colton Haynes a dire la sua senza nascondersi, come ha fatto sempre in quest’ultimo periodo. Dal coming out in poi, l’attore ha raccontato molto di sé al pubblico, ai fan e agli stessi colleghi che continuano a sostenerlo, e poco fa ha voluto fare lo stesso anche con l’alcolismo mostrando alcune foto che sembrano risalire ad un anno fa.

Ecco il suo messaggio Instagram postato qualche ora fa:

Gli scatti lo mostrano in un letto di ospedale alle prese con macchinari e cure ma anche con la schiena piena di lividi e con lo sguardo impaurito e lo stesso Colton Haynes racconta di aver lottato duramente contro la sua dipendenza e di essere felice del “momento che sta vivendo adesso, dopo un lungo percorso di un anno”. Non sappiamo ancora se la sua dipendenza può dirsi finalmente risolta ma quello che è certo è che lui stesso poi promesse a tutti che i momenti difficili non durano per sempre.

Lui stesso aveva già rivelato di aver abusato di alcol e altre sostanze in questi ultimi dieci anni ma quest’ultimo anno è stato per lui davvero complicato e come se la lotta alle dipendenze non bastasse, a peggiorare le cose è arrivata la morte della madre e il possibile fallimento del suo matrimonio.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.