Ogni Honor 20 avrà il proprio aggiornamento con EMUI 10: prime conferme in Italia

Proviamo ad inquadrare meglio la situazione relativa ai nuovi smartphone Android arrivati sul mercato

11
CONDIVISIONI

Ci sono sviluppi interessanti che dobbiamo prendere in considerazione in queste ore per quanto riguarda device già popolari in Italia, come Honor 20, Honor 20 Pro e Honor 20 Lite. Dopo aver analizzato più da vicino la questione inerente la loro uscita in Italia ed il prezzo applicato da alcuni rivenditori con un articolo specifico, oggi 22 giugno occorre rivolgere lo sguardo al loro sviluppo software. Le informazioni raccolte, in parte scontate, potrebbero fare la differenza per chi è propenso all’acquisto dei nuovi modelli.

Secondo quanto riportato dai colleghi di AndroidWorld, infatti, i vari Honor 20, Honor 20 Pro e Honor 20 Lite sono destinati a ricevere l’aggiornamento con Android Q e tanto attesa interfaccia EMUI 10. Nel caso dei primi due smartphone, la loro scheda tecnica in teoria non ha mai messo in discussione una scelta del genere, è altrettanto vero che il ban Google imposto da Trump e dagli Stati Uniti aveva gettato non poche ombre sul loro futuro.

Decisamente meno scontata la situazione relativa all’ultimo arrivato in famiglia, considerando che per Honor 20 Lite l’arrivo di Android Q ed EMUI 10 era tutt’altro che certo. Impossibile prevedere i tempi di rilascio, come sempre avviene in questi casi, ma al momento non possiamo fare altro che prendere atto di questa svolta, sperando che arrivino presto anche le prime offerte per questi device. Del resto, uno sviluppo software regolare non farà altro che aumentare l’interesse da parte del pubblico italiano nei loro confronti.

Staremo a vedere quali saranno le prossime mosse da parte del produttore asiatico, in attesa di conoscere la natura delle prime patch concepite per gli stessi Honor 20, Honor 20 Pro e Honor 20 Lite. Che idea vi siete fatti del ban Google? La minaccia è stata definitivamente allontanata? Fateci sapere con un commento qui di seguito.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.