Acchiappiamo fantasmi con Luigi’s Mansion 3 su Switch: le novità di gameplay dall’E3 2019

Il fratellino di Mario diventa grande, e veste ancora una volta i panni dell'acchiappafantasmi

3
CONDIVISIONI

C’è anche l’attesissimo Luigi’s Mansion 3 tra le tante novità presentate nella giornata di ieri da Nintendo nel corso del suo ultimo Direct. Quello che la casa di Kyoto organizza ormai da qualche anno in occasione dell’E3, tornato puntualissimo per l’edizione 2019 della kermesse nel cuore di Los Angeles. Presentato nel 2018 con un breve trailer, il nuovo titolo con protagonista assoluto il fin troppo bistrattato fratello di Mario è quindi tornato a fare bella mostra di sé. Prima con un trailer dal Nintendo Direct che ne illustra parte delle novità, poi con un lungo video gameplay, visibile in calce a questo stesso articolo.

Le sessioni di giocato di Luigi’s Mansion 3, in sviluppo naturalmente solo su Nintendo Switch, arrivano direttamente dalla postazione E3 del Nintendo Treehouse, presso la quale è stato possibile approfondire le meccaniche di gameplay di alcuni dei titoli in arrivo sulla console ibrida della “grande N”. Il buon Luigi, in particolare, ci regala ben 20 minuti di puro giocato. Possiamo così andare ad ammirare in movimento molte delle feature introdotte nel videogame dal team di sviluppo.

In Luigi’s Mansion 3, ad esempio, potremo sfruttare le funzionalità del fedele Strobobulbo, con cui difenderci dalla marea di fantasmi che infestano il gioco. Il nuovo Poltergust G-0M presenta poi tanti altri elementi inediti, tra cui la possibilità di sbattere ripetutamente al suolo gli ectoplasmi per infliggere loro maggiore danno o catturarne più di uno alla volta! Il potente “colpo ventosa” ci permetterà invece di distruggere elementi dello scenario che ci circonda, ovvero le stanze dell’albergo in cui Luigi, Mario e Peach si sono recati per una vacanza.

Sarà qui che, alla misteriosa scomparsa dei suoi amici, Luigi sarà chiamato ad intervenire. E a tornare per la terza volta a vestire i panni dell’acchiappafantasmi. Luigi’s Mansion 3 dà sin da subito l’impressione di essere il momento della consacrazione definitiva per la serie: il capitolo con cui il fratellino minore diventa finalmente grande, facendo il suo ingresso in pompa magna nel campionato di Serie A. Basta in effetti pochissimo per accorgersi del poderoso salto in avanti fatto da questo terzo episodio, che si propone come una produzione in grado di rivaleggiare con i pesi massimi della casa di Kyoto.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.