Il finale di Whiskey Cavalier mette i fan in bilico: un cliffhanger lascia una matassa ancora da sbrogliare, chi lo farà?

Chi regalerà ai fan una seconda stagione dopo il cliffangher andato in scena nel finale di Whiskey Cavalier?

2
CONDIVISIONI

Il finale di Whiskey Cavalier è arrivato travolgendo e sconvolgendo i suoi fan. Come se la cancellazione a sorpresa dei giorni scorsi non bastasse, anche l’ultimo episodio della serie ABC con Lauren Cohan ha messo a serio rischio le coronarie di tutti coloro che hanno seguito questa prima stagione e che adesso devono fare i conti con una matassa ancora da sbrogliare e poche possibilità per farlo.

La cancellazione ha spazzato via quasi tutte le possibilità di un ritorno della serie anche se i fan, con tanto di petizione, sperano ancora che Scott Foley e i suoi riescano a trovare nuova linfa su una piattaforma streaming o un’altra rete. Ma chi è che si può permettere gli elevati costi di produzione e come potranno essere cambiate le cose per ottenere un eventuale salvataggio?

A queste domande si aggiungono quelle rimaste aperte dopo il finale di Whiskey Cavalier andato in onda qualche ora fa negli USA. Il tredicesimo episodio dal titolo Czech Mate non ha chiuso in bellezza lo show che ha visto Will Chase (Scott Foley) e Frankie Trowbridge (Lauren Cohan) alle prese con un tentativo di elaborare il tradimento del collega Alex Ollerman (Dylan Walsh).

ATTENZIONE SPOILER!

Purtroppo le cose non sono andate come previsto e chi si aspettava un finale degno di tale nome è rimasto deluso visto che sono molti i punti rimasti irrisolti in quest’ultimo episodio. Optare per il ritiro in una base alpina non è stata una buona idea e se in un primo momento è una coppia di turisti armati a prendere il sopravvento, in un secondo è proprio la talpa di Ollerman a presentarsi con la pistola in pugno e alla fine ecco la missione da compiere per rimanere in vita: dovevano recarsi ad un summit economico a Praga e rubare un laptop dal ministro delle finanze russo.

Il rocambolesco finale parte proprio da qua ma si chiude con il suicidio di Ollerman a pochi minuti dal suo arresto, o almeno così sembrava. E così proprio quando i due protagonisti sembravano così vicini da cedere finalmente alla passione, è successo di tutto compreso il ritorno di Alex, cosa succede dopo?

Forse non lo sapremo mai anche se il produttore esecutivo Bill Lawrence è ancora fiducioso e sembra ancora pronto a dare una seconda chance alla serie.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.