Pianeti è il nuovo singolo di Patty Pravo, una riflessione profonda di Giovanni Caccamo con gli occhi al cielo

Il brano sarà in radio da venerdì 24 maggio.

3
CONDIVISIONI

Patty Pravo torna in radio con Pianeti, il nuovo singolo estratto dall’album Red. Il secondo brano dal suo nuovo progetto discografico è stato scritto da Giovanni Caccamo che racconta le riflessioni che lo hanno spinto verso la scrittura del testo del pezzo, un interrogativo sul tempo e sull’ipotesi di una sua fine.

Gli errori dell’umanità, l’universo, lo sguardo al cielo in una notte stellata, i pianeti in uno spazio immenso, molto più grande di noi. L’importanza di capire il senso del tempo, l’importanza di essere parte di un progetto di vita. Poi il guardarsi allo specchio per realizzare: “Siamo solo noi, uomini e donne in viaggio”.

“E se il tempo finisse? Quanti errori ha commesso l’umanità? Oggi però possiamo ancora meravigliarci allargare le braccia in una notte stellata, alzare lo sguardo e sentirci parte dell’universo, figli di tutti i pianeti, figli di un segreto più grande di noi; capire che siamo il senso del tempo, parte di un progetto di vita. In fondo però nonostante tutto, nonostante la grandezza che ci ha generato, nonostante la natura che ci sovrasta, guardandoci allo specchio, siamo “Solo noi”, uomini e donne in viaggio”.

Pianeti è il nuovo singolo di Patty Pravo e sarà disponibile in rotazione radiofonica da venerdì 24 maggio. fa parte dei brani del disco Red, rilasciato su etichetta “Museo dei Sognatori” (produzione esecutiva di Marco Rettani, autore, tra l’altro di alcuni brani del disco). Patty Pravo sta presentando Red in alcuni dei teatri più importanti d’Italia.

Il 22 giugno al Teatro Ariston di Sanremo si terrà l’ultimo concerto del “Red Tour” che ha già fatto tappa a Bergamo, Milano, Torino, Bologna, Bassano, Trento, Bari, Legnano, Mestre, Napoli per portare nei teatri un viaggio a ritroso nella musica di Patty Pravo, dai suoi esordi al recente album Red.

In Red ci sono 10 canzoni tra le quali Un Po’ Come La Vita, il brano presentato al Festival di Sanremo con Briga. Giuliano Sangiorgi compare con il pezzo Dove eravamo rimasti. Nel disco c’è anche Io so amare così, un regalo lasciato in eredità a Nicoletta dall’amico Franco Califano.

TESTO

L’universo ci nasconde delle nuove profezie
Il segreto di un amore, di un amore vero
Ma non farti più domande che il tempo sfugge
Non abbiamo mai capito
Cosa giusto e cosa no
Il segreto del dolore, del dolore che c’è in te
Cosa forse ci ha impedito di lasciarci andare
Io non dimenticherò il mio bisogno di te
Non ha senso restare a guardare senza crederci mai
Siamo figli di tutti i pianeti
Siamo figli di tutti i segreti
Siamo il senso del tempo
Il sorriso del mondo
Siamo noi, siamo ancora noi
Siamo figli di tutti i segreti del mondo
Siamo figli di tutti i pianeti
Perchè senza di noi
Siamo solo noi
Abbracciamoci più forte, questa notte passerà
Darà spazio a un nuovo giorno, a un nuovo sole
Non esistono parole per dare amore
Io non dimenticherò il mio bisogno di te
Non ha senso restare a guardare senza crederci mai
Siamo figli di tutti i pianeti
Siamo figli di tutti i segreti
Siamo il senso del tempo
Il sorriso del mondo
Siamo noi, siamo ancora noi
Siamo figli di tutti I segreti del mondo
Siamo figli di tutti I pianeti
Perchè senza di noi
Siamo solo noi
Siamo solo noi
Siamo solo noi
Siamo solo
Siamo solo noi
Siamo figli di tutti i pianeti
Siamo solo
Siamo figli di tutti i pianeti
Siamo solo
Siamo figli di tutti i pianeti
Siamo solo
Siamo figli di tutti i pianeti
Siamo solo noi

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.