Già pronto a sfondare il Huawei Mate 30 Pro: device promettente

Un vero top phone il Huawei Mate 30 Pro atteso per il prossimo autunno, non gli mancherà nulla

16
CONDIVISIONI

Non è nuovo ai rumors il prossimo Huawei Mate 30 Pro, di cui vi abbiamo già a più riprese parlato, l’ultima volta appena qualche giorno fa. Stiamo parlando del top di gamma del produttore cinese atteso in autunno, che dovrebbe montare il processore Kirin 985, il chipset proprietario la cui produzione partirà, molto probabilmente, nel corso del Q3 2019, soppiantando l’attuale Kirin 980, che equipaggia i Huawei P30 e P30 Pro. Dovremmo essere in presenza della versione più evoluta del SoC, contraddistinto dal supporto ottimizzato alle reti 5G e da un notevole abbattimento dei consumi per via del processo produttivo a 7nm EUV utilizzato per la sua realizzazione.

Il Huawei Mate 30 Pro dovrebbe anche prevedere un sistema di ricarica rapida a 55W, in combinazione ad un nuovo circuito di ricarica senza fili inversa, pronta a raggiungere la velocità di 10W. Tra le altre specifiche tecniche che dovrebbero riguardare il futuro top di gamma della serie Mate si annoverano un display curvo OLED con diagonale da 6.71 pollici, una batteria da 4200mAh ed il lettore di impronte digitali integrato nello schermo. Non sappiamo se verrà implementato lo sblocco tramite riconoscimento facciale 3D, che ci si aspettava potesse debuttare a bordo dei Huawei P30, ma che poi non è arrivato (allo stato attuale potrebbe anche essere stato accantonato in favore di soluzioni più all’avanguardia).

Questo è tutto quanto si sa al momento sul conto del Huawei Mate 30 Pro, un dispositivo accreditato a rubare la scena agli antagonisti attuali e futuri, dal giorno della presentazione alla fine dell’anno (come anche per i primi mesi del prossimo, come successo l’altra stagione con il Mate 20 Pro, ancora adesso un dispositivo su cui vale la pena puntare). Al di là della serie P, che piace praticamente a tutti, quanti di voi stanno aspettando con ansia l’arrivo del Huawei Mate 30 Pro? Fatecelo sapere commentando l’articolo attraverso il box dedicato, che troverete subito sotto.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.