Carlo Conti favorisce Claudio Baglioni al Festival di Sanremo 2020: “Perché no? Io non tornerei alla conduzione”

Carlo Conti favorisce Claudio Baglioni al Festival di Sanremo 2020 e parla della possibilità di un suo ritorno in conduzione.

Carlo Conti favorisce Claudio Baglioni al Festival di Sanremo 2020. Il conduttore toscano si è espresso favorevolmente per un ritorno sul palco del direttore artistico uscente, che non aveva escluso la possibilità di poter rimanere alla guida della manifestazione dopo le due ottime prove messe a segno nel 2018 e nel 2019.

L’incertezza rimane comunque ed è per questo che si è aperta l’ipotesi Carlo Conti. Com’è noto, il presentatore toscano aveva già fatto sapere di non aver intenzione di tornare alla conduzione se privo di idee, convinzione che ha mantenuto anche nelle ultime dichiarazioni nelle quali ha confermato di essere soddisfatto di quanto già portato in tv e di essere ben contento nel caso si decidesse per una terza prova di Claudio Baglioni.

“Un Claudio Baglioni tris a Sanremo? Perché no! Ne ha fatti due molto bene, quest’anno era molto forte musicalmente. Per il resto mi godo questi tre anni poi del domani non c’è certezza…”

Carlo Conti si è anche soffermato sulle qualità della canzoni in gara, rivelando di essersi affezionato in particolare a quella di Enrico NigiottiNonno Hollywood – che gli ricorda le sue origini: “Da toscano posso dire che mi è piaciuta molto la canzone di Enrico Nigiotti, Nonno Hollywood”.

Non sembra quindi esserci possibilità per un ritorno di Carlo Conti sul palco dell’Ariston, che invece vorrebbe rivedere Claudio Baglioni e i suoi progetti anche nell’edizione 2020.

Nelle conferenze stampa quotidiane del Festival di Sanremo si è molto parlato della possibilità di un terzo giro di Claudio Baglioni, che non si è mai espresso in maniera chiara sulle sue intenzioni ma è invece sembrato favorevole alla terza prova da direttore artistico e conduttore. L’artista romano aveva anche affermato di essere desideroso di tornare al suo lavoro e di terminare l’album di inediti che avrebbe già dovuto rilasciare alla fine del 2018.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.