L’eterna lotta tra Noel e Liam Gallagher degli Oasis finisce in tribunale per il documentario As It Was?

L'ennesimo scontro tra Noel e Liam Gallagher degli Oasis riguarda il documentario As It Was: arriva una minaccia di querela

6
CONDIVISIONI

Come noto tra i due non ha mai regnato la pace, ma ora potrebbe dover essere un giudice a sancire da che parte sta il torto tra i fratelli Noel e Liam Gallagher degli Oasis: da quando la band si è sciolta definitivamente nel 2009 sotto i colpi delle liti infinite tra loro, non sono mancate continue provocazioni reciproche, con l’ultima in ordine di tempo si preannuncia una potenziale battaglia legale.

Liam Gallagher, il più litigioso dei due ma anche quello che si è più volte dichiarato favorevole a seppellire l’ascia di guerra e a riportare in vita gli Oasis, sta per pubblicare il documentario sulla sua vita As It Was e questo potrebbe essere l’ennesimo pomo della discordia capace di scatenare una guerra fratricida.

L’ex frontman degli Oasis ha affermato che il fratello Noel ha intenzione di sporgere querela contro di lui se includerà qualche filmato che riguarda gli Oasis nel suo progetto, che sarà pubblicato entro la fine di quest’anno. Ma è ovviamente impossibile che un documentario sulla vita di Liam Gallagher, sebbene destinato a raccontare i suoi tumultuosi anni post-Oasis prima con i Beady Eye e poi in versione solista, non contenga immagini relative a quello che è stato il periodo di maggior successo della sua carriera di musicista e interprete.

La questione si fa dunque spinosa: secondo Liam, la società Ignition di Noel ha minacciato azioni legali se il film dovesse includere scene d’archivio relative alla loro comune storia con gli Oasis: “Sono appena stato informato che sarò citato in giudizio da un bambino impotente e dai suoi scagnozzi se includerò qualsiasi filmato riguardante gli Oasis o me che canto canzoni degli Oasis in AS IT WAS“, ha scritto Liam su Twitter, aggiungendo poi un particolare che fa la differenza.

Il filmato in questione che farebbe scattare la querela è la sua esibizione al concerto tributo alle vittime di Manchester del 2017, l’evento “One Love Manchester” organizzato d Ariana Grande dopo l’attacco terroristico che ha fatto 22 vittime al termine di un suo concerto. Noel Gallagher si rifiutò di parteciparvi, attirandosi già all’epoca gli strali del fratello. Ora minaccia querele se quella clip sarà inclusa nel suo documentario. “Quindi è il filmato di me che canto ‘Live Forever’ al concerto di One Love che ha sconvolto il team NG. Forse è la vergogna che il piccolo impotente non si sia presentato perché era troppo impegnato a scolarsi delle bollicine” ha aggiunto Liam in un successivo Twitter.

Non è chiaro quale sarà la reazione di Gallagher Junior: il tempo per modificare il documentario per non incorrere in problemi legali c’è tutto, ma è anche vero che il film era stato dato per concluso. E Liam l’aveva definito eccezionale. As It Was, che ricalca il titolo del suo best seller da solista, l’album di debutto As You Were, è diretto dallo storico collaboratore del cantante, Charlie Lightening, ed è stato presentato come “l’emozionante storia di come uno dei più grandi frontman del rock sia passato dai picchi della sua carriera con gli Oasis ai limiti dell’ostracismo, perso in lande desolate popolate da noia, sbronze e aspre battaglie legali“.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.