The Walking Dead 9 tra vendette, gravidanze e nuovi scambi di ruolo: anticipazioni 18 febbraio

Gravidanza e vendette nel nuovo episodio di The Walking Dead 9 in onda il 18 febbraio su Fox

69
CONDIVISIONI

Azione rimandata alla prossima settimana in The Walking Dead 9. Il ritorno della serie non è stato come tutti si aspettavano ma sicuramente le rivelazioni non sono mancate e non solo su Negan e Alpha ma anche su alcuni dei personaggi storici della serie come Tara.

Toccherà a lei prendere le redini di Hilltop adesso che Maggie non c’è e che Jesus è morto soprattutto perché Michonne ha intenzione di tornare ad Alessandria e non vuole rimanere alla Collina, ma come se questo non bastasse, per lei si apre un periodo difficile complicato ancora di più da un possibile quadrato amoroso o quasi.

Rosita è la donna al centro di tutto visto che il nuovo episodio di The Walking Dead 9 ha rivelato che la donna è incinta ma non di Padre Gabriel con il quale ha una relazione ma di Siddiq. A complicare il triangolo arriva Eugene pronto a professarle il suo amore soprattutto con i Sussurratori alle porte.

Proprio Alpha e i suoi saranno i protagonisti del decimo episodio della serie che vedrà Daryl incaricato di estrarre informazioni da Lydia, il membro dei Sussurratori che lui e Michonne sono riusciti a portare a casa. Le intenzioni degli sceneggiatori sono quelle di chiudere un episodio al top per creare attesa dell’altro ma anche il nuovo promo non è da meno visto che mostra quelli che sono i primi momenti di una battaglia epica che sicuramente creerà scompiglio e causerà nuovi addii.

Insieme al promo è già stato rilasciato il primo sneak peek di The Walking Dead 9×10 in cui le ricerche continuano e i superstiti sono nuovamente in missione alla ricerca di due persone scomparse, sono davvero finire nelle mani di Alpha? Cosa farà quest’ultima quando scoprirà che sua figlia è nelle mani dei suoi nuovi nemici? Ecco il promo e sneak peek dell’episodio 10 dal titolo “Omega”:

 

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.