Rinviata l’uscita di Metroid Prime 4 su Nintendo Switch: Retro Studios allo sviluppo

Il team autore dei primi tre episodi della saga collaborerà alla creazione del quarto capitolo. Lo sviluppo è però ripartito dalle fondamenta

11
CONDIVISIONI

I possessori di Nintendo Switch guardano a Metroid Prime 4 come ad uno dei videogame più caldi in arrivo sulla console ibrida della casa di Super Mario. Annunciata nel corso dell’E3 2017 di Los Angeles, la prossima avventura della cacciatrice di taglie spaziale Samus Aran ha poi fatto perdere del tutto le sue tracce. Di fatto, gli appassionati hanno in mano solo un misero teaser trailer, che non fa altro che confermare l’esistenza del gioco per la piattaforma giapponese. Oggi, però, la “grande N” è finalmente tornata a parlare – decisamente a sorpresa! – della nuova incarnazione di Metroid Prime, ma le notizie diffuse hanno un retrogusto dolceamaro.

Partiamo con la nota dolente. Se è vero che Metroid Prime 4 era in sviluppo presso un team creato ad hoc da Nintendo e da Bandai Namco, in data 25 gennaio le due compagnie fanno infatti sapere che i lavori sono ripartiti da zero. Nel video visibile in calce, Shinya Takahashi, responsabile dello sviluppo di Nintendo Corporation, ha confermato che lo sviluppo del titolo è stato riavviato e Metroid Prime 4 verrà riprogettato completamente dalle fondamenta. Come riferito da Takahashi, i risultati ottenuti finora non corrispondevano alle aspettative, pertanto è stata presa una decisione drastica: il producer, Kensuke Tanabe, è stato incaricato di riorganizzare Metroid Prime 4 lavorando in stretta collaborazione con Retro Studios, il team autore dei primi tre episodi della saga usciti su GameCube e Wii tra il 2002 e il 2007.

Ed è proprio in quest’ultima parte del messaggio che è possibile intravedere un raggio di sole. Per altro di quelli estremamente luminosi. Il ritorno dei ragazzi di Retro Studios su Metroid Prime non può che rendere felici i fan della saga e dell’intero franchise di Nintendo, nonostante l’uscita del quarto capitolo sia stata necessariamente rimandata. Mentre in precedenza si parlava di un debutto fissato entro la fine del 2019, ora la finestra di lancio si sposta su un più generico “TBA”, ed è quindi ancora tutta da decidere. Naturale quando un cantiere tanto grande e prestigioso viene smantellato per fare spazio ad una visione del tutto nuova. Cosa ne dite, Metroid Prime 4 si farà attendere troppo a lungo? Anche voi non vedete l’ora di giocarlo sul vostro fedele Nintendo Switch?

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.