Luci d’America è il nuovo singolo di Ligabue in attesa del nuovo album, possibile un tour negli stadi

Luci d'America è il nuovo singolo di Ligabue prima del ritorno in concerto negli stadi.

Il nuovo singolo di Ligabue è Luci d’America. Gli spoiler si sono concretizzati con il titolo del brano che anticiperà il prossimo album, atteso per il mese di marzo e del quale si ignora ancora il titolo.

Il rocker di Correggio tornerà quindi in radio l’11 gennaio con il nuovo singolo, mentre il video – girato in California – è atteso per il 14 gennaio.

Si tratta quindi di un ritorno discografico a poco più di due anni da Made in Italy, con un tour che potrebbe tornare negli stadi a distanza di qualche anno dalla sua ultima prova nelle grandi arene.

Ligabue aveva già avuto modo di dichiarare che il 2019 sarebbe stato l’anno del ritorno alla musica, ma era ignoto che l’avrebbe fatto così presto.

I primi indizi sono trapelati dai suoi canali social ufficiali, nei quali ha postato le prime lettere del singolo che oggi scopriamo intitolarsi Luci d’America.

Il brano va ad anticipare il progetto con il quale l’artista segnerà il suo ritorno discografico dopo il primo concept album della sua carriera e Made in Italy, film che ha girato con Stefano Accorsi e Kasia Smutniak come protagonisti.

In un futuro non troppo lontano, Ligabue potrebbe anche pensare di tornare a Campovolo con un grande evento, così come aveva avuto modo di dichiarare in occasione del ritiro dei riconoscimenti ottenuti per Made in Italy al Festival di Benevento.

Ancora da scoprire, invece, il titolo del disco che Ligabue ha deciso di rilasciare nel mese di marzo e che sarà il seguito naturale di Made in Italy. Le prime intenzioni dell’album potranno già essere ascoltate a seguito del rilascio del singolo che approderà nelle radio l’11 gennaio, a qualche giorno dal video girato in America, nelle terre californiane.

Tutte le novità sul futuro discografico di Ligabue saranno rilasciate sui suoi canali social ufficiali.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.