Una parentesi interessante per Huawei P10 il nuovo aggiornamento B381

Analizziamo i punti di forza di una nuova patch finita in secondo piano nel corso degli ultimi giorni

4
CONDIVISIONI

Pensare a Huawei P10 solo in ottica Android Pie sarebbe un grosso errore, al dì là del fatto che nella giornata di ieri abbiamo avuto finalmente la possibilità di parlarvi del lancio del programma beta per testare l’aggiornamento in questione a bordo del top di gamma 2017. In attesa di notizie riguardanti la versione ufficiale e definitiva dell’upgrade in questione, infatti, è possibile concentrarsi su un pacchetto software di transizione, in riferimento alla recente patch B381 per il pubblico in questione.

A cosa serve il pacchetto in questione? Gli utenti che hanno scelto un Huawei P10 in questi giorni possono imbattersi nella patch per la sicurezza di novembre, con cui dovreste andare incontro ad un’ulteriore ottimizzazione delle performance per quanto riguarda GPU Turbo. Per il resto, il changelog non fa altro che parlarci dei soliti miglioramenti generici in termini di stabilità e fluidità. Se a questo aggiungiamo il fatto che il firmware ha un peso che supera di poco la soglia dei 100 MB, si può facilmente percepire a cosa andremo incontro.

Sulla carta si tratta dunque di un aggiornamento secondario per Huawei P10, ma come spesso e volentieri avviene in queste circostanze non possiamo escludere a priori che ci possano essere delle novità extra non annunciate tramite il changelog. Inutile dire che per ottenere qualche informazione in più dovremo attendere i prossimi giorni, quando i test sul campo da parte dei possessori della variante non brand aiuteranno a schiarirci le idee.

Ad esempio, sarà importante capire l’impatto dell’aggiornamento B381 anche sulla batteria dello stesso Huawei P10. Restate sintonizzati su OptiMagazine, perché a stretto giro sicuramente ci saranno i presupposti per affrontare meglio gli effetti del pacchetto software di cui ho iniziato a parlarvi oggi 10 dicembre.

Lascia un commento: