Concerti di Eric Clapton nel 2019, annunciate le prime 3 date del tour

Tutti i dettagli sui tre concerti in programma a maggio.

7
CONDIVISIONI

Tre concerti di Eric Clapton sono attesi per il 2019. Le tre date della tournée europea al momento fanno riferimento esclusivo alla città di Londra, per tre eventi live nella prestigiosa Royal Albert Hall.

I tre concerti di Eric Clapton in Europa al momento confermati si terranno esclusivamente nel Regno Unito, nel mese di maggio. Lunedì 13, mercoledì 15 e giovedì 16 maggio 2019, l’artista sarà in concerto alla Royal Albert Hall di Londra. I biglietti sono disponibili da oggi, venerdì 26 ottobre, sul web e nei punti vendita.

Le date:

Lunedì 13 maggio 2019 – LONDRA Royal Albert Hall
Mercoledì 15 maggio 2019 – LONDRA Royal Albert Hall
Giovedì 16 maggio 2019 – LONDRA Royal Albert Hall

Gli eventi di Eric Clapton arrivano dopo l’esibizione al Madison Square Garden di New York quella estiva al Summer Time all’Hyde Park di Londra, Clapton. Con lui sul palco ci sarà la band composta da Chris Stainton, Nathan East, Doyle Bramhall e Sonny Emory.
Per Eric Clapton, apprezzato musicista di calibro mondiale, non sarà la prima volta alla Royal Albert Hall. Più di 200 sono gli eventi live che ha tenuto nella stessa prestigiosa location, nella quale farà ritorno per tre spettacoli consecutivi a maggio del prossimo anno.

Al momento non si hanno ulteriori dettagli sulle date del tour europeo che conta solo i tre eventi londinesi. La tournée Europa di Eric Clapton potrebbe però vedere l’annuncio di numerosi altri appuntamenti in location prestigiose del continente.

Chitarrista e cantautore britannico, Eric Patrick Clapton è considerato uno dei musicisti più influenti del mondo per quanto riguarda sul genere rock e il genere blues. All’età di 73 anni, torna sul palco per tre eventi unici in programma a Londra ai quali se ne potrebbero aggiungere altri nel resto del continente europeo. Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.